social

1971-2021: mezzo secolo dalla Legge che ha salvato i Colli Euganei

La legge speciale emanata nel 1971 aveva messo lo stop alla distruzione dei Colli e alla cessazione dell’attività delle 70 cave allora presenti. Ora sono operative solo 4 cave: 2 a Vò e 2 a Montemerlo che, entro due anni, termineranno la loro attività estrattiva, cessando definitivamente

Ricorrono i 50 anni dalla promulgazione della Legge 1097 (la cosiddetta Legge Romanato-Fracanzani) che ha salvato i Colli Euganei dallo smembramento a causa delle cave. La legge speciale emanata nel 1971 aveva messo lo stop alla distruzione dei Colli e alla cessazione dell’attività delle 70 cave allora presenti. L’argomento è stato affrontato in occasione del convegno sulla storia del Monastero Santa Maria del Monte delle Croci, promosso dall’Associazione “La Vespa” con il coordinamento delle associazioni e il patrocinio del Parco Regionale dei Colli Euganei e del Comune di Battaglia Terme. Al convegno, coordinato dal giornalista Francesco Jori, erano presenti il sindaco di Battaglia Terme, la relatrice Flavia Tasca, numerosi rappresentanti di associazioni legate al Parco Colli Euganei. Alcuni di loro, è stato ricordato nel convegno, erano i giovani di 50 anni fa che si battevano per la salvaguardia del patrimonio dei Colli.

Blocco delle 70 cave

Il vice presidente del Parco Colli Euganei Antonio Scarabello ha evidenziato come grazie a quella legge i Colli Euganei furono salvati con il blocco delle 70 cave che furono drasticamente ridotte e monitorate. Ora sono operative solo 4 cave: 2 a Vò e 2 a Montemerlo che, entro due anni, termineranno la loro attività estrattiva, cessando definitivamente. Scarabello ha poi sottolineato che dal 1989 l’intero territorio (che raggruppa 15 comuni) è sotto l’egida del Parco appositamente istituito dalla Regione Veneto. Si tratta di una risposta positiva salvaguardando e valorizzando l’aspetto floro-faunistico, ambientale e paesaggistico. “Da parte del Parco Colli Euganei è fondamentale il continuo confronto con le istituzioni e le associazioni presenti nel territorio” ha concluso Scarabello.

Confronti e appuntamenti

Gli altri appuntamenti, nella Sala Bachelet a Battaglia Terme (inizio ore 18), sono previsti: venerdi 8 ottobre con Paolo Bonaldi "Il Monastero divenuto azienda agricola, nel tempo dei duchi di Modena, proprietari della villeggiatura del Catajo, 1800-1920"; venerdì 15 Ottobre con Gianni Sandon "Dalla Tenuta agricola all'attività di cava e legge 1097, 1920-1971"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

1971-2021: mezzo secolo dalla Legge che ha salvato i Colli Euganei

PadovaOggi è in caricamento