Domenica, 21 Luglio 2024
social Pozzonovo

A supporto della sanità pubblica: MediClinic compie 10 anni e diventa Casa di cura

Per la somma di 15 mila euro, inoltre, MediClinic ha annunciato la donazione a tutti i bambini tra i 9 e i 10 anni residenti nei Comuni limitrofi di uno screening gratuito per indagare eventuali deformazioni della colonna vertebrale e piedi piatti

Nel decimo anniversario dalla fondazione della struttura, MediClinic diventa Casa di cura, aprendo al ricovero notturno per fornire prestazioni sempre più complesse e un’assistenza medica ed infermieristica completa.

Casa di cura

Un momento storico per la Clinica di Pozzonovo (Padova), celebrato insieme ad autorità, professionisti e utenza, e una novità importante per tutto il territorio, che potrà servirsi di un Polo interamente privato di rinnovato prestigio. Ma le belle notizie per la comunità non si esauriscono: per la somma di 15 mila euro, infatti, MediClinic ha annunciato la donazione a tutti i bambini tra i 9 e i 10 anni residenti nei Comuni limitrofi di uno screening gratuito per indagare eventuali deformazioni della colonna vertebrale e piedi piatti. Le famiglie interessate potranno farne richiesta telefonando direttamente in clinica, dal 15 maggio al 31 luglio. «La sfida - ha spiegato Sergio Bosa, socio del presidente della Clinica, Giancarlo Zanchi, e responsabile del reparto di Fisioterapia e Riabilitazione - è mantenere una sanità eccellente con un’accessibilità inclusiva: 150 professionisti tra personale interno ed esterno in grado di fornire servizi con alle spalle dieci anni di successi in ambito clinico, medico e in termini di risultati, a conferma della forte impronta che ci caratterizza, sempre indirizzata all’innovazione tecnologica. Il traguardo raggiunto ci rende orgogliosi: siamo la prima clinica privata pura a diventare Casa di cura in Veneto. Quella di Mediclinic è una scommessa vinta: è il frutto di tanto sacrificio, passione e di un approccio imprenditoriale lungimirante. Risultati che non sarebbero stati possibili senza la fiducia dell’utenza: la nostra filosofia è quella di mettere sempre il paziente al centro, ponendoci come supporto alla sanità pubblica. La scelta di creare un team affiatato, inoltre, ha pagato: il paziente che arriva in struttura respira un clima sereno e lo apprezza. Il passaggio a Casa di cura rappresenta l’evoluzione naturale del ruolo assunto dalla clinica secondo la visione della proprietà: restituire al territorio un servizio a 360 gradi».

MediClinic

D’ora in avanti, MediClinic erogherà un ventaglio di prestazioni ampliato per ogni singola specialità, dall’ortopedia alla ginecologia, passando per la neurochirurgia e la chirurgia generale, diventando per la comunità un’offerta alternativa, con tempi di risposta immediati: un alleato al fianco dei cittadini per assorbire con efficacia una richiesta assistenziale in crescita. Afferma in merito il direttore sanitario Giacomo Garetto: «Vogliamo essere l’esempio di un nuovo modello di sanità. Diventare Casa di cura non è un punto d’arrivo, ma di partenza. MediClinic mette al centro le relazioni, con un’attenzione particolare a professionalità e rapidità di risposta. Si spiega anche così il valore strategico acquisito dalla struttura: da oggi potremo garantire prestazioni che richiedono un periodo di degenza prolungato, penso ad esempio alla chirurgia protesica o a quella urologica robotica, che verranno implementate, e in generale servizi sempre più complessi». Senza contare che diventando Casa di Cura, la Clinica genererà un notevole indotto economico. «Il flusso di pazienti - ha aggiunto la deputata Arianna Lazzarini, sindaco di Pozzonovo - è destinato ad aumentare e porterà con sé nuove opportunità di crescita e sviluppo, a tutto vantaggio dell’intero tessuto territoriale. Questo arriva al termine di un dialogo fattivo, a dimostrazione di come la filiera amministrativa (comune-regione-governo), quando è compatta, possa raggiungere risultati straordinari. È sempre un piacere celebrare traguardi d’impresa e lo è ancora di più quando quest’ultima si mette al servizio della comunità. Da amministratore non posso che congratularmi con la proprietà e tutto lo staff di professionisti che con il proprio impegno hanno reso MediClinic un Polo di riconosciuta eccellenza, non solo della Provincia di Padova, ma a livello regionale e oltre. Ringrazio il presidente Giancarlo Zanchi, per la determinazione, la passione e la continua intraprendenza a beneficio del nostro amato territorio. Vorrei sottolineare, inoltre, il bel gesto che Mediclinic ha voluto compiere per la comunità. Il decimo anniversario è il suo, ma invece di riceverlo il regalo ha voluto farlo, donando screening gratuiti per i bambini dei Comuni limitrofi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A supporto della sanità pubblica: MediClinic compie 10 anni e diventa Casa di cura
PadovaOggi è in caricamento