rotate-mobile
social Camposampiero

Nuovo sito, nuovo logo e molto altro: le novità per far conoscere il Camposampierese

Nuovi ulteriori strumenti di comunicazione e marketing territoriale per rispondere alle esigene di turismo del territorio dell’alta padovana

Un ulteriore step per promuovere, valorizzare e far conoscere il Camposampierese. A pochi mesi dalla presentazione ufficiale del logo che rappresenta il nuovo Marchio d’Area Turistico della Federazione dei Comuni del Camposampierese, debuttano ulteriori strumenti di comunicazione e marketing territoriale.

Il rebranding

Frutto del processo di rebranding voluto dalla Federazione, i nuovi strumenti di comunicazione - il nuovo sito internet del turismo del Camposampierese e la brochure di destinazione – sono pensati tenendo conto del nuovo concetto di turismo, o meglio, dei nuovi turismi che stanno creando il vero trend del territorio e sono prevalentemente legati al turismo slow e al turismo business.

Il turismo lento

Il turismo lento trova infatti espressione concreta nel camposampierese dove le due ciclovie - Asolo-Padova e Treviso-Ostiglia - rappresentano direttrici importanti dei grandi flussi del Veneto. Quest’ultima, in particolare, che ricalca il sedime dell’omonima ex ferrovia, restituisce numeri importanti con un’affluenza di circa 800mila persone nel 2023.

Fondamentale risulta pertanto proporre un’offerta turistica organizzata e pronta a rispondere alle esigenze dei cicloturisti o dei camminatori.

Foto sito

Il turismo business

Un altro asset territoriale è il turismo business: la presenza di aziende locali consolidate, alcune anche di rilevanza nazionale, porta nel territorio figure legate ad un mondo imprenditoriale. In alcuni casi la loro permanenza può risultare anche di una settimana o una decina di giorni con l’effetto che le persone - durante le pause lavorative - cercano servizi legati al dopolavoro e di conoscenza del territorio.

La promozione del territorio

Commenta la presidente della Federazione dei Comuni del Camposampierese: «Assieme alle associazioni di categoria e agli stakeholder del territorio abbiamo da tempo avviato un percorso di rinascita della promozione del territorio. Un percorso che ha visto dapprima il rebranding che ora viene implementato anche con nuovi strumenti di comunicazione attuali, a partire dal nuovo sito che sarà online a breve. A questo si aggiunge anche la nuova brochure, già in distribuzione nel territorio, oltre ad una serie di altri strumenti tra cui rollup che saranno installati nei vari Comuni e materiali promozionali presso le Pro Loco».

Chi frequenta il territorio del Camposampierese?

Aggiunge la dirigente della Federazione, Anna Maria Giacomelli: «Il Camposampierese rappresenta un territorio frequentato da un turismo particolare, per la metà quasi da turisti business che arrivano qui per motivi lavorativi. La pandemia ha modificato le abitudini anche in questo ambito per cui rispetto a prima del 2020, il turismo business è leggermente diminuito perché sono cambiate le modalità di relazione. Ciononostante, questo tipo di turismo rappresenta un grande valore per questo territorio e il nostro compito futuro sarà proprio quello di intercettare questa fascia predisponendo servizi utili per chi arriva nel camposampierese per ragioni d’affari».

Il sito internet www.camposampierese.it

Il sito internet www.camposampierese.it

Realizzato dall’agenzia trentina Kumbe, il sito si presenta in linea con l’immagine coordinata già presentata in autunno.

La realizzazione e la redazione del sito è avvenuta in coordinamento con la Regione Veneto in modo che il sito sia coerente e possa dialogare con la piattaforma DMS Destination Management System rivolta agli attori del sistema turistico regionale. Si tratta di un database unico che gestisce in modo integrato le informazioni, le risorse e i servizi della destinazione turistica e che permette la diffusione dei contenuti relativamente a servizi turistici ricettivi, complementari, esperienze, punti di interesse, eventi e materiali informativi, a IAT Uffici di Informazione e Accoglienza Turistica, portali territoriali e tematici, applicazioni web e canali commerciali di tutti gli attori del sistema turistico.

L’esperienza

Non solo un nuovo logo ma anche una carrellata di foto conducono il visitatore dentro ai luoghi e alle esperienze autentiche e rappresentano il filo conduttore che porta i turisti a ritrovare l’identità territoriale sia sul sito internet che all’interno della brochure.

Autore del nuovo servizio fotografico è Matteo Danesin, fotografo e figlio d’arte, già insignito del riconoscimento di Maestro artigiano da parte della Regione del Veneto.

Le rarità del territorio

Il sito è organizzato in modo da dare un supporto concreto alle esigenze dei fruitori, consegnando delle sezioni pratiche quali: dove dormire, cosa vedere, come raggiungere il territorio, senza dimenticare che quando si parla di turismo slow si parla in modo implicito di gastronomia. Il sito mette infatti in evidenza in modo esaustivo l’ampio lavoro svolto dalla Federazione sul tema della ricognizione dei 35 prodotti Ambassador attraverso le aziende individuate quali testimonial del territorio, che, nel loro complesso, offrono una varietà di esperienze che parte da ingredienti autoctoni fino ad abbracciare la quarta gamma.

Gli eventi

Il sito presenta inoltre una pratica agenda con tutti gli eventi del territorio: una sezione molto utilizzata per scoprire cosa fare durante il fine settimana e gli appuntamenti da non perdere per vivere appieno il territorio.

A completare l’offerta delle informazioni utili la sezione Media e Press rivolta a turisti e agli operatori dell’informazione che desiderano approfondire alcuni argomenti, come ad esempio scoprire le trasmissioni televisive che parlano del territorio, ma anche articoli e podcast.

La brochure di destinazione

La brochure di destinazione è realizzata in coordinamento e con il sostegno della Regione del Veneto, la brochure di destinazione si presenta come un pratico strumento di promozione a 4 ante, bilingue, che esprime i valori del territorio seguendo un racconto anche cronologico.

La grafica della brochure si raccorda con l’immagine coordinata della Regione Veneto e lo strumento risulta funzionale per la promozione del territorio sia durante fiere ed eventi, ma anche da diffondere presso le reception degli hotel.

Visit Camposampierese

Attraverso questi strumenti la Federazione dà avvio al rebranding e al nuovo stile comunicativo e coglie l’occasione per presentare la seconda edizione di visite guidate al territorio che prendono il nome di Visit Camposampierese.

Foto articolo da comunicato stampa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo sito, nuovo logo e molto altro: le novità per far conoscere il Camposampierese

PadovaOggi è in caricamento