menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“L’Orlando gustoso”: un contest tra cucina e letteratura all’Istituto superiore per il Made in Italy

Ai fornelli gli studenti di classe IV che dopo la spiegazione dell’opera da parte del professore di Italiano, si sono divisi in gruppi e si sono ispirati alle vicende del noto poema di Ludovico Ariosto, l’"Orlando furioso"

Cinque gruppi formati da giovani chef, cinque piatti e cinque diverse rappresentazioni dal punto di vista enogastronomico dell’opera letteraria “Orlando Furioso”. Si è concluso l’ultimo giorno di scuola, prima delle festività natalizie, il contest “L’Orlando Gustoso” durante il quale gli allievi di classe IV dell'Istituto Superiore per il Made in Italy, l’Alberghiero paritario di Noventa Padovana, hanno presentato i piatti nati dalle suggestioni del poema cavalleresco di Ludovico Ariosto.

Un mix di conoscenze

Dopo la spiegazione dell’opera da parte del professore di Italiano, i giovani chef divisi in gruppi si sono ispirati alle vicende del noto poema di Ariosto per creare delle ricette ricche di allusioni e reinventando piatti con richiami all’ “Orlando Furioso”. Un’occasione importante per i futuri ristoratoti che hanno avuto la possibilità di mettersi in gioco mixando le conoscenze apprese a scuola e la giusta dose di immaginazione.

Un approccio nuovo

«Questo è un progetto importante - dichiara Emanuele Apostolidis, Coordinatore Didattico dell'Istituto superiore per il Made in Italy - perché fa capire ai ragazzi l'importanza della creatività e dell'impegno, oltre che avergli dato l'opportunità di appassionarsi ad un'opera che avrebbero forse odiato leggendola solo su un libro di testo! Tutti ci hanno messo grande impegno e dedizione. E' stato un modo per stimolarli, in un periodo in cui non si sente che parlare di restrizioni abbiamo voluto invece lasciare i ragazzi liberi di creare, osare e sognare. Grazie a i docenti Pierangelo Cazzin e Samuele Michieletto per la parte pratica, Bottecchia e Friso per la parte culturale-scientifica i ragazzi sono riusciti a realizzare un reale connubio tra materie teoriche e pratiche».

La giuria

Una giuria di tutto rispetto, composta da Franco Tomasi, docente di lettere all’Università degli Studi di Padova, l’archivista dell’Ospedale ai Colli Maria Cristina Zanardi e lo chef Samuele Beccaro hanno decretato il piatto vincitore “Nuvole di pane dolce su terra alla vaniglia con salsa yogurt”, elaborato dagli studenti Berti Gabriele, Calzoni Gabriele, Businaro Vittorio e Donà Beatrice. Un piatto decisamente curioso dove le nuvole di pane richiamano il viaggio sulla luna del protagonista e il colore bianco della salsa yogurt rappresenta il terreno lunare.

Nuvole di pane dolce su terra alla vaniglia con salsa yogurt-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento