rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
social

Una festa per oltre 40mila persone: un weekend da ricordare grazie al Padova Kids Festival

Oltre 40mila partecipanti tra bambini e genitori, più di 50 diverse attività gratuite per un totale di 80 ore in 3 giorni in 15 diverse location, 5 musei coinvolti, più di 25.000 mappe consegnate e tutti i laboratori in programma sold out, comprese le visite guidate ai musei dedicate ai bambini, con doppi e tripli turni giornalieri

Oltre 40mila partecipanti tra bambini e genitori, più di 50 diverse attività gratuite per un totale di 80 ore in 3 giorni in 15 diverse location, 5 musei coinvolti, più di 25.000 mappe consegnate e tutti i laboratori in programma sold out, comprese le visite guidate ai musei dedicate ai bambini, con doppi e tripli turni giornalieri. Oltre all’inizio di un’impresa da record: 70mila colori a pastello e più di 22mila disegni già eseguiti per il battere il Guinness World Records con il disegno del cielo stellato più lungo al mondo. Sono questi i numeri che in parte raccontano il successo della prima edizione del Padova Kids Festival, il primo festival dedicato a famiglie, genitori e bambini di tutte le età, che questo weekend ha riempito di sorrisi e colori il centro storico della città.

Grande risposta

L’evento ha testimoniato una città che vive e vivrà se riesce a far appassionare le generazioni future e il gioco è un’esperienza coinvolgente in grado di farlo. Questo weekend è stato impressionante il numero di genitori, bambini e famiglie uniti in attività educative e divertenti, impegnate a scoprire Padova attraverso le cacce al tesoro e le numerose attività divise tra le varie location. A tal fine il sindaco Sergio Giordani commenta: «Le bambine e i bambini sono il nostro futuro e quello di Padova, e non sempre nelle città trovano lo spazio che meritano, perchè sono cittadine e cittadini a tutti gli effetti. Sono davvero contento di aver sostenuto questi giorni di ricerca, gioco e socialità per i più piccoli, quest’anno in via sperimentale ma che penso diverranno ricorrenze stabili. Sono molto contento che siano stati apprezzati dalle molte giovani coppie, mamme e papà. Una città a misura di bambino è uno degli obbiettivi di questa amministrazione e lo perseguiremo anche nelle prossime settimane con una serie di nuove iniziative».

Padova Kids Festival

Arte, scienza, creatività e tantissimo divertimento: giochi, spettacoli, laboratori, cacce al tesoro, da Palazzo Moroni al Caffè Pedrocchi, dai Giardini dell’Arena ai musei della città, un programma ricchissimo di esperienze vissute assieme da molte famiglie, dopo questi lunghi mesi di pandemia, per accendere la fantasia e il divertimento stimolando l’apprendimento. Il format ideato da Pleiadi e da Superfly Lab, con il patrocinio ed il contributo del Comune di Padova, ha restituito un evento diffuso nella città, costruendo momenti di forte condivisione e coinvolgimento tra genitori e figli con la missione di incuriosire, far conoscere, educare e appassionare con creatività e tanto divertimento. Attraverso i canali ufficiali di Padova Kids Festival sarà inoltre possibile seguire l’impresa corale del Guinness dei Primati, che nei prossimi mesi vedrà coinvolti centinaia di bambini e non solo, tra scuole e associazioni di quartiere, fino alla fatidica data del 10 aprile, quando il rotolo di disegni di oltre 12km verrà esibito, circondando il Prato della Valle per più giri. Grandi numeri, tanta soddisfazioni e tanti feedback positivi da parte del pubblico: la formula proposte dal Padova Kids Festival vuole potersi ripetere ogni anno, per continuare a proporre attività di intrattenimento e svago educativo in giro per la città. Il festival è stato sostenuto dal main partner Antenore Energia e dai partners Alì, Fabriano, e MeteoHeroes e dal media partner Radio Padova. Un ringraziamento speciale va ai partner tecnici Primo, Germo, Lago, Pedon, a tutte le realtà che hanno contribuito lla buona riuscita dell’evento e alle location che hanno ospitato la manifestazione, a partire dai Giardini dell’Arena e dal Caffè Pedrocchi, fino ai musei coivolti: Musme, Museo della Geografia, La Specola, il Planetario ed il Museo Giovanni Poleni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una festa per oltre 40mila persone: un weekend da ricordare grazie al Padova Kids Festival

PadovaOggi è in caricamento