rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
social Selvazzano Dentro

Dedicata al primo comandante: la sala operativa della polizia locale intitolata a Piero Maran

Il progetto di questa sala operativa, dotata di modernissime apparecchiature, nasce nel 2019 grazie ad un accordo con Veneto Strade SPA che autorizzava il finanziamento al Comune di Selvazzano Dentro di 122mila euro

Si è tenuta nella mattinata di oggi, mercoledì 22 febbraio, nellla sede del Consorzio di Polizia Municipale Padova Ovest in via Roma 60 a Selvazzano Dentro, la cerimonia di intitolazione della nuova centrale operativa del Consorzio di Polizia Municipale Padova Ovest a Piero Maran, primo comandante a Selvazzano Dentro.

Cerimonia

Alla cerimonia erano presenti il sindaco della Città di Selvazzano Dentro Giovanna Rossi, il sindaco del Comune di Rubano Sabrina Doni, il sindaco del Comune di Mestrino Marco Agostini, il consigliere Regionale del Veneto e presidente del Consiglio Comunale della Città di Selvazzano Dentro Enoch Soranzo, la Famiglia di Piero Maran, il direttore comandante del Consorzio di Polizia Municipale Padova Ovest Enrico Maran, il vicecomandante della Stazione dei Carabinieri di Selvazzano Dentro maresciallo Giuseppe Marocco, il luogotenente C.S. della Stazione dei Carabinieri di Rubano Andrea Pitocchi, il luogotenente della Stazione dei Carabinieri di Mestrino Vincenzo Polizzotto, il comandante della Compagnia Carabinieri di Padova Maggiore Martino Della Corte, il coordinatore della Protezione Civile di Selvazzano Dentro Andrea Prevato, il coordinatore della Protezione Civile di Rubano Giovanni Rossi, il coordinatore della Protezione Civile di Mestrino Giancarlo Marconato, il presidente del Comitato Locale CRI di Selvazzano Dentro Flavio Tredese e il dott. Ruggero Scomparin già presidente del Comitato Locale CRI di Selvazzano Dentro, fondato nel 1992 con il compianto Piero Maran.

Piero Maran

«A qualche mese dalla scomparsa del nostro “Piero” Maran - spiega il sindaco della Città di Selvazzano Dentro Giovanna Rossi - mi sono confrontata con i colleghi sindaci Sabrina Doni di Rubano e Marco Agostini di Mestrino e con il comandante del Consorzio di Polizia Municipale Padova Ovest Enrico Maran ed abbiamo pensato di intitolare a Piero la nuova centrale operativa del Consorzio. L’idea nasce per mantenere sempre vivo il suo ricordo e per onorare il suo servizio alla Comunità. Conosciuto ed amato a Selvazzano, ma anche a livello provinciale, Piero rimarrà nella memoria di tutti noi per il suo immenso impegno dedicato alle persone in difficoltà ed ammalate, visti gli anni di attività in Croce Rossa e Protezione Civile e il suo trascorso di Agente prima e Comandante poi della nostra Stazione di Polizia Municipale, oggi Consorzio Padova Ovest».

Sala operativa

Il progetto di questa sala operativa, dotata di modernissime apparecchiature, nasce nel 2019 grazie ad un accordo con Veneto Strade SPA che autorizzava il finanziamento al Comune di Selvazzano Dentro di 122mila euro. Tra il 2021 e il 2022 sono state effettuate tutte le procedure amministrative e le pratiche per la realizzazione dell’opera che prevede:

  • la riorganizzazione del piano terra dell’edificio in cui ha sede il Consorzio con uno spazio dedicato all’utenza migliorato e la collocazione della centrale operativa in un locale completamente riservato;
  • il rifacimento dell’impianto elettrico e di trasmissione dati in tale nuovo locale;
  • l’installazione di apparati hardware e software di ultima generazione per ottimizzare il servizio.

Particolare attenzione è stata attuata per la realizzazione delle infrastrutture tecniche ad uso della centrale operativa che vede l’installazione di un video-wall delle dimensioni di cm 120 x 420 composto da 8 schermi professionali dotati di matrice attiva e di un particolare software che ne permette il loro utilizzo in modo dinamico e scalabile. La progettazione ha permesso di includere non solo il software relativo alle telecamere di videosorveglianza ma anche la centrale radio e tutti i programmi in uso al Consorzio in due postazioni di lavoro indipendenti ma speculari.

Telecamere

Si evidenzia che nel territorio del Consorzio vi sono oltre 190 punti di ripresa e grazie ai varchi di lettura targhe sono monitorati più di 180mila veicoli giornalieri. La particolare struttura è a disposizione anche delle Forze di Polizia presenti sul territorio che ne fanno un uso pressochè quotidiano nelle loro attività d’indagine. L’operatore della centrale operativa ha una visione globale delle immagini provenienti dal territorio ovvero dai tre Comuni consorziati (Selvazzano, Rubano e Mestrino) e, grazie ad uno schermo dedicato, può localizzare i mezzi del Consorzio così da poter far intervenire, in caso di necessità, gli operatori più vicini; inoltre ha la possibilità di accedere a tutti programmi e banche dati in dotazione per supportare nel migliore dei modi il personale impegnato nei servizi esterni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dedicata al primo comandante: la sala operativa della polizia locale intitolata a Piero Maran

PadovaOggi è in caricamento