rotate-mobile
social Selvazzano Dentro

Non ritirano il pacco natalizio aziendale: la protesta dei dipendenti di una società del gas

I lavoratori avevano chiesto di anticipare l’inizio del lavoro di 15 minuti per evitare l’imbottigliamento del traffico e qualche giorno in più al mese di smart working, ma l’azienda ha detto no: da qui la singolare protesta dei dipendenti

Insolita protesta per i lavoratori della 2I Rete Gas S.p.A. di Selvazzano Dentro. azienda che opera nel settore della distribuzione del gas in oltre 2mila Comuni presenti sull’intero territorio nazionale. Dopo l’acquisizione della sede Edison di Selvazzano Dentro, in Via Pelosa 20, è presente a Padova: da inizio 2022 ha chiuso la sede di Mira in provincia di Venezia e trasferito tutto il personale proprio a Selvazzano Dentro.

Niente panettone

In questi giorni i lavoratori dell’azienda hanno deciso di mettere in atto una protesta, non quella canonica del presidio sindacale o dello sciopero, ma un gesto dall’alto valore simbolico. Una parte di lavoratori e lavoratrici hanno deciso di non ritirare il classico pacco natalizio donato dalla 2I Rete Gas, come fanno sapere le organizzazioni sindacali Femca Cisl, Filctem Cgil e Uiltec Uil, che spiegano il motivo: «Come in tante imprese, durante la pandemia si è ricorso ampiamente al lavoro agile e l’azienda ha mantenuto servizi efficienti e ottimi risultati economici. Non solo, anche entrate e uscite dall’azienda più flessibili sugli orari hanno permesso il buon funzionamento di tutta l’azienda nel periodo pandemico. Dopo il trasferimento dalla sede da Mira a quella di Selvazzano, RSU e Organizzazioni Sindacali hanno chiesto più volte di poter anticipare l’inizio del lavoro di 15 minuti per evitare l’imbottigliamento del traffico che su Padova, in particolar modo al mattino dalle 7.45 alle 8.30 e la sera dalle 17 alle 18, è particolarmente pesante. Infine i lavoratori chiedono di poter utilizzare qualche giorno in più al mese di smart working. Su tutte queste richieste l’azienda ha opposto un rifiuto totale, rendendosi disponibile unicamente e solo a posticipare eventualmente l’ingresso».

Sindacati

Concludono i sindacati: «Lavoratrici e Lavoratori aggiungono che l’Azienda nel corso di ogni riunione o comunicazione richiama l’impegno di 2I Rete Gas verso i valori della famiglia e del lavorare bene per vivere meglio anche in famiglia. E poi alla resa dei conti, appena si presenta la possibilità di migliorare le condizioni di lavoro, queste parole non contano più. I Lavoratori e le Lavoratrici della sede 2I Rete Gas a Selvazzano, come di tutte le altri sedi, sono madri e padri di famiglia ed hanno il dovere di conciliare il loro tempo di lavoro con i tempi richiesti dai loro affetti più cari. Per questa ragione molti di loro hanno deciso di non ritirare il “Dono Natalizio aziendale”, tanto più che nella comunicazione si fa riferimento all’opportunità di gustarlo con le proprie famiglie. Il paradosso: la decisione aziendale di non permettere di entrare 15 minuti prima e di fare qualche giorno al mese in più di smart working, con costi a zero per l’azienda, garantirebbe comunque il buon funzionamento e darebbe l’opportunità a lavoratrici e lavoratori di conciliare meglio i tempi di lavoro con quelli dedicati alla famiglia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non ritirano il pacco natalizio aziendale: la protesta dei dipendenti di una società del gas

PadovaOggi è in caricamento