rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
social Prato / Prato della Valle

Tutte le bontà di stagione: torna in Prato della Valle "Sapori d'Autunno"

Due weekend, il 12 e 13 novembre e il 19 e 20 novembre, all’insegna del gusto, dove il pubblico può conoscere, degustare e acquistare direttamente i prodotti locali

Al via la 19esima edizione di “Sapori d'autunno”, la storica manifestazione che porta in Prato della Valle i prodotti agricoli d’eccellenza del nostro territorio. Due weekend, il 12 e 13 novembre e il 19 e 20 novembre all’insegna del gusto, dove il pubblico può conoscere, degustare, acquistare direttamente i prodotti locali. Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti: Vincenzo Gottardo, vicepresidente della Provincia di Padova, Antonio Bressa, assessore attività produttive e commercio Comune di Padova, Michele Barbetta, presidente Confagricoltura, Barbara Peron, responsabile comunicazione Cia, Giovanni Ponchio, imprenditore agricolo, socio Coldiretti, Luca Michielon, dirigente scolastico Istituto Agrario Duca degli Abruzzi, Assunta De Caro dirigente scolastico Istituto Alberghiero Pietro D’Abano, Franco Ruggero, presidente Associazione Cuochi Terme Euganee.

Sapori d'Autunno

Come sempre a Sapori d’Autunno c’è l’imbarazzo della scelta tra i prodotti che si possono acquistare: miele, formaggi freschi e stagionati, conserve e confetture, prodotti di pasticceria, farine, frutta e verdura di stagione, vini doc, IGT e olio extravergine di oliva, carni varie dagli insaccati alle carni avicole fresche e trasformate. «Un’edizione straordinaria - ha detto Vincenzo Gottardo, vicepresidente della Provincia di Padova, delegato all’Agricoltura - che ogni anno cresce e coinvolge sempre più realtà produttive del nostro territorio. Prato della Valle è una delle piazze principali della città, sarà lo scrigno per i tesori della gastronomia di Sapori d’Autunno. Nell’area esterna, di fronte all’abbazia di Santa Giustina, troveranno posto una quarantina di aziende in prevalenza locali ma provenienti anche da altre province, che proporranno le migliori eccellenze rigorosamente coltivate o allevate in terra padovana e veneta. Sapori d’Autunno, soprattutto in questo momento, sancisce la comunanza di intenti di tutti i soggetti coinvolti nell’organizzazione: le aziende, le istituzioni, le associazioni, le parti sociali e produttive. Quest’anno abbiamo coinvolto due Istituti Scolastici: il Duca degli Abruzzi con la produzione di piante e orticole e il Pietro D’Abano che realizzerà “L’angolo della pasticceria”. Il nostro impegno è rivolto anche a rendere note le caratteristiche nutrizionali e di salubrità dei prodotti e questa iniziativa ha anche il merito di divulgare l’educazione alimentare e la cultura per il cibo, la tutela dell’ambiente e l’attenzione per la salute». Aggiunge l'assessore al commercio Antonio Bressa: «È un orgoglio poter ospitare questa iniziativa. Si tratta di un appuntamento consolidato che conferma la stretta collaborazione tra le Istituzioni e il sistema Padova. Sapori d’Autunno è una tradizione che ci lega al territorio, ci mette a confronto con diverse realtà economiche ed è un’occasione unica anche per gli Istituti scolastici che partecipano. I ragazzi possono confrontarsi a tutto tondo con la realtà concreta e vivere direttamente sul campo l’esperienza di una professione futura».

Prodotti del territorio

Radicchio, porri, zucca, salumi, sopresse, porchetta, insaccati, conserve e prodotti sott’olio, carni fresche e trasformate, farine, frutta secca, uova, aglio, peperoncino e prodotti vegetali: questi sono solo alcuni esempi delle produzioni locali che si potranno acquistare e degustare a Sapori d’Autunno, oltre a formaggi freschi e stagionati, confetture, miele, olio, vini DOC e IGT, birra artigianale, dolci e molto altro. 

Degustazioni

Al costo di 10euro è possibile degustare dei piatti realizzati con i prodotti delle aziende: la porchetta artigianale de “La Fazenda”, la sopressa veneta, il salame nostrano o con la santoreggia della “Casa Cason”, la mozzarella e lo stracchino di “Scacco”, il formaggio mezzano 10 mesi, pressato 90 giorni, Stagionato 120 giorni di “Veneta Due” e il prosciutto crudo dolce dell’azienda “Bertelli”, il tutto accompagnato dal pane del panificio Pellegrini, dal vino friularo di Bagnoli o dalla birra artigianale “L’ultima”. Parte del ricavato sarà devoluto in beneficienza alla Fondazione “Salus Pueri” che sostiene la Pediatria di Padova. I progetti promossi dall’Associazione riguardano l’educazione alimentare, la sana alimentazione e i corretti stili di vita. La manifestazione è organizzata e promossa dalla Provincia di Padova con la collaborazione del Comune di Padova e la partecipazione di Coldiretti Padova, CIA Agricoltori Italiani Padova e Confagricoltura Padova. Per scoprire i dettagli dell’evento e per tutte le informazioni utili è possibile consultare il sito www.saporipadovani.it. Orari: dalle 9 alle 19 del 12 e 13 novembre e 19 e 20 novembre. L’evento è a partecipazione gratuita. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutte le bontà di stagione: torna in Prato della Valle "Sapori d'Autunno"

PadovaOggi è in caricamento