rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Segnalazioni

Anima Critica: "Riconvertire i capannoni del degrado e degli sbandati a Padova"

Riceviamo e pubblichiamo da Anima Critica:

Siamo in zona Stanga/Fiera,a Padova,precisamente tra via Antonio Gramsci e via Carlo Goldoni...il degrado e la sporcizia regnano sovrani all'interno ed all'esterno dei vecchi capannoni industriali da anni in disuso ed abbandonati...uno scenario umiliante ed agghiacciante per la città... Cumuli di immondizia,rifiuti di ogni genere...una montagna di lordura puzzolente si staglia degradante in questo scampolo di territorio abbandonato al suo destino,una gigantesca cloaca a cielo aperto ,dove sbandati e senza tetto di ogni età, esseri umani in miseria circolano in una pericolosa terra di nessuno.

FABBRICHE ABBANDONATE

Ex fabbriche abbandonate. Cantieri e capannoni in disuso, scheletri di edifici, strade interrotte o mai ultimate. Il recupero delle aree dismesse in Italia – quando avviene – spesso è a senso unico: il degrado lascia il posto quasi sempre a nuovi edifici a destinazione residenziale, che portano, a loro volta, nuove strade e centri commerciali. Interventi che pensano di risolvere momentaneamente il degrado, ma che provocano inesorabilmente un ulteriore consumo di suolo. Le Fabbriche dismesse rimangono senza dubbio alcuno, una fiera testimonianza indelebile del mutamento dei tempi. I siti di archeologia industriale denunciano silenziosamente e verosimilmente con la loro scomoda presenza, l'inaccettabile stato di abbandono in cui versano,nel degrado più misero e totale,gridando però contemporaneamente nella loro triste e solitaria desolazione, il fatto incontrovertibile di avere fatto la storia industriale di un Quartiere e di una Città,inserendosi a pieno titolo nel patrimonio storico e culturale di una comunità,segnandone motivi di indissolubile legame di identità.

RIQUALIFICAZIONE

Per questo oggi,(affinchè non vada dispersa nell'oblio questa ricchezza) è più che mai necessario e indispensabile che lo Stato,attraverso gli Enti locali,i Comuni,le Province,le Città metropolitane,e le Regioni,trovino le giuste soluzioni, per poter competere e vincere queste nuove sfide del futuro,ed in qualche modo poter applicare anche attraverso nuovi strumenti di percorsi urbanistici e legislativi... per il bene dei cittadini, la/e regola/e di tutelare per il meglio il Territorio ed il paesaggio nel suo complesso,in un sano principio di riutilizzo e riorganizzazione dello spazio urbano in disuso. Ogni fabbrica chiusa,dismessa per vari motivi... dovrebbe (potrebbe) venire riqualificata, e destinata ad un ciclo ecologico virtuoso, ad esempio del riciclo di materiale derivato da scarti civili ed industriali.  Trasformando quei siti abbandonati in possibili industrie di lavorazione a produzione locale, nel riutilizzo di ciò che un tempo veniva "buttato nella pattumiera"e nelle immense discariche inquinanti,ma che si può/o si dovrebbe invece... riconvertire in modo intelligente, attraverso dei corsi per riqualificare gli esodati e disoccupati, in base alle loro predisposizioni umane e professionali. Inserendosi nelle trasformazioni a livello locale in un processo guidato che tenga conto della globalizzazione di un economia collassata da frenetiche ed interminabili produzioni a ciclo continuo che impoveriscono ed esauriscono le materie prime del Pianeta. E' naturalmente solo 1 delle tante ipotesi che si potrebbe seriamente studiare ed analizzare per superare le ansietà e lo stress urbano da degrado ed abbandoni di grandi aree,senza continuare ad impermeabilizzare costantemente i suoli già scarsi ed impoveriti del nostro territorio urbano.

Degrado zona Stanga

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anima Critica: "Riconvertire i capannoni del degrado e degli sbandati a Padova"

PadovaOggi è in caricamento