← Tutte le segnalazioni

Altro

Attiva: 10 milioni di danni da rifondere all'erario e 39 condannati

Come una bomba che deflagra all'improvviso, è giunta dirompente la condanna della Corte dei Conti di ben 39 amministratori (passati e presenti) della società Attiva ( ex Cosecon) per avere responsabilità del danno all'Erario di ben 10 milioni di euro, per la mancata attivazione dell'impianto di cogenerazione in zona industriale a Conselve.

Ne avevamo parlato pochi giorni fa, in occasione della serata nella quale Luca Martinello del Movimento 5 Stelle di Conselve e Diego Boscarolo dell'associazione Il Moraro di Bagnoli di Sopra avevano presentato un documentario che ripercorreva l'intera e complessa vicenda di questa opera mai attivata e costata ben 13 milioni di euro. Nella stessa occasione vennero presentate le iniziative legali contro l'epilogo della "cattedrale nel deserto" , alla Magistratura Contabile (Corte dei Conti) e a quella Ordinaria, per verificare eventuali danni erariali e giuridici.

Il Comitato Lasciateci Respirare ha postato un comunicato/post molto duro alludendo metaforicamente alla rivoluzione francese ed evocando l'epilogo col quale vennero condannati i responsabili del malaffare:

"Ed ora " cadano le teste"! Finalmente una ECCEZIONALE notizia!!! La CORTE DEI CONTI ha ravvisato un danno erariale di 10 MILIONI di Euro sulla questione intricata e VERGOGNOSA del Cogeneratore in zona industriale a Conselve. Un danno enorme che ora TUTTI gli AMMINISTRATORI coinvolti dovranno RISARCIRE! Pochi giorni fa se ne era discusso ed ora ecco la decisione della Magistratura Contabile. LA GIUSTIZIA VINCE E LA LEGALITÀ finalmente emerge".

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Il commento che qui è stato cancellato in riferimento all'articolo qui pubblicato (però da me salvato) indicava il sottoscritto come condannato.......cosa ben diversa dalla comunicazione ricevuta ....... vedo in ogni caso che continuate a non firmare ciò che pubblicate....attendo ancora il o i nominativi se nel caso.....distinti saluti

    • Non è certo espresso con chiarezza ciò a cui Lei allude. Non ci risultano infatti commenti cancellati da Noi e non possiamo certo addebitarci dichiarazioni di altri, ammesso e non concessa l ipotesi da lei paventata. In ogni caso lei ha facoltà di agire come meglio crede. La democrazia, checché si voglia tentare di distorcerla a proprio piacimento, rimane un principio universale e inalienabile!

      • Vedo che non vi ricordate nemmeno ciò che scrivete ...comunque per fortuna la Democrazia è un concetto ben diverso da ciò che Lei o Voi...visto che non è dato sapere con chi sto interloquendo...........asserisce.....

  • Spiace che pur apparendo il suo nominativo, 35° della lista pubblicata sulla stampa locale, precisamente sul Mattino di Padova del 21 novembre 2013 ed essendo parte integrante della pagina riservata a tale fatto, Lei asserisca il contrario... Ne prendiamo atto e comunque si rassicuri che semmai le iniziative legali dovesse produrle, dovrebbe necessariamente farlo a carico di chi per primo ha emesso la notizia e la lista dove ricorre il suo nominativo o addirittura alla Corte dei Conti che ha disposto la notifica e la pubblicazione della propria iniziativa. Tanto si doveva. Distinti saluti. P.S. provvederemo ad inviarle il file della lista al suo contatto facebook.

  • Avatar anonimo di sf
    sf

    è possibile avere il testo o gli estremi della sentenza? grazie

  • Visto che al sottoscritto tra gli altri da Voi citato, non risulta nessuna condanna.... piacerebbe conoscere il responsabile (persona) del Comitato per le dovute valutazioni ..... nell'ambito della legalità...

Segnalazioni popolari

Torna su
PadovaOggi è in caricamento