Anima Critica recupera una bicicletta rubata e invita a sorvegliare attivamente il territorio

Il comitato diffonde le fotografie del mezzo abbandonato in zona Pontevigodarzere e ricorda l'importanza di una mobilità ecosostenibile per contrastare l'inquinamento in città

Non c'è pace per i ciclisti di Padova. Il comitato ambientalista Anima Critica segnala il recupero di una mountain bike rubata, gettata in un fosso lungo via Leonati, vicino al sottopasso autostradale che collega la strada con via Ferrero a Pontevigodarzere.

IL RITROVAMENTO.

"Un autentico incubo urbano per i continui ed imperterriti furti di biciclette, con i ladri che continuano indisturbati la loro professione a tutte le ore del giorno e della notte, facendo piangere lacrime amare al popolo dei derubati". Queste le parole di denuncia del gruppo, che dopo aver estratto il mezzo, venerdì 12 gennaio, ha allertato gli uffici della Polizia Municipale, che ha inviato un furgone per il recupero. Anima Critica si è impegnata a diffondere le fotografie della bicicletta, affinchè i cittadini che ne riconoscano la legittima proprietà possano recarsi agli uffici della Municipale in via Gozzi per riappropriarsene.

I CITTADINI SIANO PIÙ ATTIVI.

"Certo è una goccia di sano dovere civico, che forse si perde in un oceano di assuefazione e indifferenza, - aggiungono i membri di Anima Critica - un buon esempio che va segnalato e imitato quando possibile, per incentivare la buona volontà a sorvegliare il territorio da parte della cittadinanza, che deve coscienziosamente riappropriarsi del diritto inalienabile a poter circolare con mezzi non inquinanti, senza avere il terrore di essere derubati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

UNA CITTÀ PIU SANA GRAZIE ALLE DUE RUOTE.

L'invito è quello a non arrendersi e a non rinunciare a una mobilità ecosostenibile ed ecocompatibile, a creare una cultura della sicurezza adottando tutte le contromisure necessarie per debellare il fenomeno dei mezzi rubati. La locomozione a due ruore è indispensabile nella lotta contro lo smog e le polveri sottili che avvelenano le strade, soffocate dai gas di scarico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Uno «strepitoso» test rapido: bastano sette minuti per scoprire se si è positivi al Coronavirus

  • Live - Due decessi sul posto di lavoro, crescono ancora i contagiati in provincia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento