menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna la "spesa sospesa" al mercato coperto di Campagna amica per le cucine popolari di Padova

Sabato 27 febbraio in via Vicenza 23 gli imprenditori di Coldiretti Padova mobilitati per la solidarietà con i volontari della Fondazione Nervo Pasini

Prodotti agricoli a “km zero” in dono alle Cucine Popolari di Padova grazie alla generosità dei clienti del Mercato Coperto di Campagna Amica Padova. Sabato 27 febbraio, per tutta la mattinata, torna l’iniziativa della “spesa sospesa” nel mercato agricolo in via Vicenza 23. Ai clienti verrà proposto di acquistare alimenti da lasciare per la “spesa sospesa” a favore delle Cucine Economiche Popolari di Padova. Gli agricoltori padovani faranno la loro parte mettendo a disposizione prodotti di qualità e del territorio, freschi e di stagione. Saranno ospiti anche i volontari della Fondazione Nervo Pasini, che gestisce per l’appunto le Cucine Popolari di Padova, per presentare il nuovo ricettario firmato da grandi chef veneti a sostegno dell’attività caritatevole.

spesa sospesa 27feb21-2

La solidarità

«L’agricoltura padovana, nonostante le ben note difficoltà che anche questo settore sta attraversando – afferma Massimo Bressan, presidente di Coldiretti Padova - è vicina a chi è in prima linea e per questo sostiene attivamente le Cucine Economiche Popolari di Padova. Da quasi 140 anni le Cucine Popolari sono una testimonianza di carità della chiesa di Padova, una concreta risposta di aiuto a chi si trova in una situazione di necessità. Nell’ultimo anno la crisi innescata dalla pandemia non ha fatto che aumentare il numero di poveri e di famiglie in difficoltà, rendendo ancora più preziosa e indispensabile l’opera delle Cucine Popolari che grazie all’impegno di tanti volontari non si sono mai fermate, nemmeno nelle settimane più dure del lockdown, continuando a fornire pasti caldi a chi presentava alle porte della mensa».

Sviluppare una rete di supporto

«All’inizio dell’inverno scorso – ricorda Bressan- avevamo consegnato un primo maxi carico di circa ventimila chili di pasta di grano duro di Filiera Italia, donati da Fondazione Campagna Amica in collaborazione con la tenuta “Bonifiche Ferraresi”. In seguito sono stati portati direttamente alle Cucine Popolari anche altri pacchi alimentari e la volontà di Coldiretti è di proseguire nel sostegno concreto organizzando una rete di supporto e consegna di prodotti in base alle necessità, grazie alla partecipazione attiva dei nostri agricoltori che mettono a disposizione i prodotti più richiesti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento