social

Un graditissimo ritorno: dal 30 ottobre al primo novembre a Padova c'è "Tuttinfiera"

La 37esima edizione di Tuttinfiera, che come sempre si tiene a cavallo tra ottobre e novembre, avrà a disposizione 8 padiglioni in cui raccontare alcune delle passioni del nostro tempo esponendone i prodotti e le iniziative che le contraddistinguono

Saltata nel 2020 per l’emergenza Covid, Tuttinfiera ritorna alla Fiera di Padova con le sue proposte per il tempo libero da sabato 30 ottobre all’1 novembre.

Otto padiglioni

Si annunciano grandi novità, come la presenza di espositori che per la prima volta si affacciano a questa manifestazione accanto alle presenze consolidate; ma anche l’affidamento della gestione dell’evento da parte di Fiera di Padova a una segreteria organizzativa per la prima volta esterna, la società padovana Nef (Nord Est Fair) che da anni organizza prestigiose fiere d’arte e di antiquariato a Genova, Modena, Padova, Parma e Vicenza, Bari e  Forlì, e che da sempre all’interno di Tuttinfiera gestisce la sezione Portobello Vintage Market. La 37^ edizione di Tuttinfiera, che come sempre si tiene a cavallo tra ottobre e novembre, avrà a disposizione 8 padiglioni in cui raccontare alcune delle passioni del nostro tempo esponendone i prodotti e le iniziative che le contraddistinguono. Lo farà anche con l’aiuto di eventi musicali e sportivi per arricchire un’offerta espositiva già densa di suggestioni e novità provenienti da aziende di tutta Italia, con prodotti che arrivano da tutto il mondo.

Dodici macro-settori

Dodici i macro-settori dell’offerta merceologica: sport e danza con la presenza di molte associazioni sportive venete che sul palco della galleria 78, oltre che nei propri spazi, effettueranno le dimostrazioni più spettacolari con balli ed esercizi ginnici di varie discipline; American Dreams con l’intero padiglione 8 a disposizione per far vivere al pubblico il mito dell’America classica, fatto di atmosfere texane, juke box, hot dog, abbigliamento country, musica, balli e tante auto, moto e fuoristrada; Portobello Vintage Market al padiglione 5 con una grande esposizione di modernariato italiano; l’area Shopping comprensiva di articoli per la bellezza e la cura del corpo, alimentazione regionale e nazionale (pronta o preparata all’istante, con particolare attenzione per chi ha problemi alimentari), ma anche elettrodomestici, vasche, sistemi di depurazione acqua, artigianato, bijoux, abbigliamento; collezionismo, giochi e modellismo dove come sempre si riuniscono associazioni e singoli appassionati per allestire piste e grandi plastici in cui mettere in funzione i loro mezzi e le loro costruzioni, ma dove sarà anche possibile giocare e acquistare giochi e giocattoli; il Wellness, ovvero il benessere psico-fisico dove associazioni e aziende si metteranno a disposizione con prodotti e trattamenti per far testare ai visitatori le tante possibilità offerte in materia di cibo bio, massaggi, discipline olistiche e spirituali; fumetti e dischi proporranno raccolte (inclusi dvd, videocassette, abiti e gadget) che anno dopo anno diventano sempre più preziose anche sotto il profilo venale; elettronica amatoriale con le proposte che si rivelano utili quando è il momento di rinnovare, ma anche ripristinare o costruire in casa impianti o strumentazioni elettroniche.Tutto questo e molto altro ancora, dal 30 ottobre all’1 novembre in Fiera a Padova con orario continuato 9-20 i primi due giorni e 9-18 il lunedì festivo. Biglietto a 10 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un graditissimo ritorno: dal 30 ottobre al primo novembre a Padova c'è "Tuttinfiera"

PadovaOggi è in caricamento