menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una cultura senza limiti: tre video sempre disponibili per raccontare la presenza ebraica nella città di Padova

Si tratta di un'iniziativa del museo della Padova ebraica che mette a disposizione tre video per raccontare storia e tradizioni della comunità e un virtual tour. Da giovedì 29 aprile riprendono le visite guidate a tutti i siti ebraici della città, mentre la mostra di Chanukkiot d'arte contemporanea "Una luce dirada l'oscurità" è stata prorogata al 30 maggio

Il Museo della Padova ebraica intraprende la strada della cultura senza limiti e diventa anche multimediale. Dal 3 maggio sul sito www.museopadovaebraica.it saranno a disposizione tre video che raccontano la storia della presenza ebraica nella città di Padova, alcune testimonianze della Shoah in Veneto e il virtual tour della mostra delle Chanukkiot d'arte "Una luce dirada l'oscurità", mostra che recentemente è stata prorogata fino al 30 maggio.

Si riprende

Nel frattempo, con il ritorno in zona gialla, riprendono da giovedì 29 aprile le visite guidate in tutti i siti ebraici: museo (con mostra), Sinagoga e Cimiteri ebraici. In particolare, prosegue con successo l'iniziativa domenicale della passeggiata nell'Antico cimitero di via Wiel, il cimitero ebraico più antico della città. Per info e prenotazioni: museo@padovaebraica.it, oppure chiamare lo 049611267 (lunedì-giovedì, ore 9-17).

Un percorso accessibile sempre a tutti

L'esperienza della pandemia ha fatto nascere l'idea di trasportare la ricchezza culturale ospitata dal Museo della Padova ebraica in un percorso accessibile sempre e a tutti, senza limitazioni di giorni e orari, pagando un biglietto virtuale. Ecco, quindi, che dal 3 maggio una nuova sezione del sito www.museopadovaebraica.it ospiterà tre video, di fatto tre documentari, che da punti di vista diversi esplorano storia e tradizione ebraica e il suo legame con Padova e con il Veneto. I video possono essere acquistati singolarmente, o in pacchetto al costo ridotto di 20 euro.

Il primo video

"Generazione va, generazione viene" (durata 50 minuti, costo 10 euro), il primo video, è un racconto per immagini che spiega la vita dei personaggi illustri che hanno fatto parte della Comunità ebraica padovana dal 1400 ai giorni nostri, tra rabbini, sindaci, rettori e altre figure che si sono distinte. I singoli protagonisti prendono vita per narrare la propria storia attraverso i luoghi della città che li hanno visti protagonisti, e si rivolgono idealmente a tutti coloro che sono chiamati a ricevere il testimone e a trasmetterlo ad altri, da una generazione a quella successiva.

Il secondo video

In "Tre Storie" (durata 30 minuti, costo 8 euro), video prodotto in occasione della Giornata della Memoria 2021, attraverso i racconti dei parenti delle vittime e la diretta testimonianza dei sopravvissuti viene cristallizzata la memoria di quanto accaduto alla famiglia Gesses e alla piccola Sara Simon nel campo di concentramento di Vo' Vecchio, all'animatrice della scuola ebraica di Padova Celina Trieste nella risiera di San Sabba e, come storia di speranza, a Lia Sacerdoti che si salvò assieme al fratello Michele grazie alla generosità della famiglia Bettin.

Il terzo video

Infine, il terzo video è un tour guidato alla mostra “Una luce dirada l’oscurità” (durata 20 minuti, costo 8 euro), l'esposizione di venti Chanukkiot, le lampade a nove bracci della tradizione ebraica per la festa invernale di Chanukkà, reinterpretate da artisti contemporanei come Arnaldo Pomodoro, Antonio Recalcati, Mario Lodola, Tobia Ravà e molti altri e provenienti dalla collezione della Fondazione Arte Storia e cultura ebraica di Casale Monferrato. Il virtual tour è particolarmente dedicato a chi non potrà raggiungere Padova entro il 30 maggio per vedere queste opere riunite in una mostra itinerante: le Chanukkiot, infatti, sono dislocate nei luoghi simbolo della città (qui la mappa per visualizzarle: https://bit.ly/ChanukkiotPadova_mappa), a testimonianza del dialogo continuo della Comunità ebraica con i padovani e con le istituzioni che li rappresentano.

Le riaperture

Nel frattempo, con la zona gialla, l'attività del Museo della Padova ebraica è tornata a pieno regime e da giovedì 29 aprile riprendono le visite guidate ai siti ebraici della città. Posto che, previa prenotazione, il Museo è aperto tutti i giorni tranne il sabato, in particolare al pubblico si offrono queste possibilità: il giovedì alle 18 e la domenica alle 10.30 è prevista una visita guidata alla mostra “Una luce dirada l’oscurità” comprensiva di visita al Museo e alla Sinagoga (biglietto 10 euro). Proseguono, inoltre, le visite guidate all'Antico cimitero di via Wiel, il più antico di Padova, in partenza ogni domenica alle 11 (biglietto 9 euro) e in eventuali altri turni in base alle richieste. Tutte le visite si effettueranno con un minimo di 5 partecipanti, e si ricorda ai visitatori maschi di indossare un cappello per accedere alla Sinagoga o al Cimitero, in rispetto della tradizione ebraica. Per info e prenotazioni scrivere a museo@padovaebraica.it o chiamare lo 049611267 (lunedì-giovedì, ore 9-17).

Info web

https://www.museopadovaebraica.it/

https://www.facebook.com/JewisheritagePadua

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento