rotate-mobile
Sabato, 1 Ottobre 2022
publisher partner

Questo è l’anno giusto per vendere casa?

Non è facile districarsi tra tassi di interesse sui mutui, agevolazioni fiscali under 36 e andamento del mercato. Ecco come fare

La casa è un bene prezioso per la grande maggioranza degli Italiani. Si trova infatti sempre tra i primi punti nella “lista delle priorità” di chi vive nel Bel Paese: secondo Istat ben il 79% degli Italiani possiede un immobile di proprietà e addirittura il 18% ne ha un secondo.

Il motivo è presto detto: la casa è visto come un bene imprescindibile. Inoltre, anche i cambiamenti professionali stanno trasformando progressivamente l’ambiente domestico: l’avvento dello smart working ha spinto gli italiani a creare aree di lavoro nelle proprie abitazioni. 

Ci sono tanti motivi per cui si vuole vendere una casa

Ai giorni d’oggi si pone anche un nuovo fattore: il mondo cambia velocemente e con esso le proprie esigenze. Di conseguenza, uno dei tanti motivi che spinge qualcuno a vendere l’attuale abitazione è ad esempio il desiderio di migliorare il proprio stile di vita abitativo, ricercando un numero maggiori di locali sia per motivi professionali che personali.

Può anche capitare che ci si ritrovi ad ereditare una proprietà immobiliare di cui non si ha bisogno e che quindi si voglia vendere al più presto perché, effettivamente, un’abitazione non sfruttata in alcun modo rischia di diventare più un peso economico che un investimento.

Non bisogna infine dimenticare l’aumento dei tassi dei mutui per i nuovi prestiti: dopo un periodo di sostanziale assestamento e tranquillità, il costo dei finanziamenti ha ricominciato a risalire.

Le agevolazioni fiscali in essere e l’andamento del mercato.

Il fatto che sia un buon momento per vendere si vede anche dai vantaggi fiscali che favoriscono la compravendita di immobili soprattutto per gli Under 36. Il decreto legge n. 73/2021 prevede, per chi non ha ancora compiuto i 36 anni di età nell’anno in cui l’atto si stipula e ha un indicatore ISEE non superiore a 40.000 euro annui, un numero ben rilevante di benefici. Ad esempio per le compravendite non soggette a IVA si è esentati dal pagamento dell’imposta di registro, ipotecaria e catastale; a questi vantaggi si aggiunge anche un ulteriore riconoscimento sul credito d’imposta nel caso in cui l’operazione sia invece soggetta a IVA.

Vendere in proprio non è facile, ma a tutto c’è una soluzione

Tuttavia, non è così facile occuparsi di tutto ciò che ruota intorno alla vendita di un immobile. Se non si conosce il settore, si rischia infatti di incappare in diversi errori di valutazione oppure di fornire informazioni insufficienti o errate nei propri annunci di vendita.

Per essere certi di fare il passo giusto, conviene quindi rivolgersi a degli esperti del settore: se la casa che si vuole vendere si trova nel padovano, la soluzione ai propri problemi è sicuramente Home Solution dove i consulenti Sara Cecchinato e Mauro Boscolo metteranno volentieri a disposizione tutte le loro competenze per soddisfare ogni richiesta dei propri clienti. Situata nel comune di Albignasego, questa agenzia immobiliare copre il territorio padovano e punta a seguire ogni persona nell’intero ciclo di vendita o acquisto, coprendo ogni passaggio, dalla compravendita alla perizia di stima all’attestazione di prestazione energetica.

Un lavoro del genere richiede passione, professionalità, cordialità e disponibilità nei confronti di chi vuole vendere, comprare o cercare un affitto e Home Solution garantisce tutti questi requisiti. Per conoscere meglio l’agenzia stessa, i servizi che offre e le proprietà immobiliari in vendita si può quindi visitare il sito e la pagina Facebook di riferimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PadovaOggi è in caricamento