lavoro

Decreto Rilancio, famiglie: tutti gli interventi per allargare le tutele

I provvedimenti

fonte foto: Freepik/prostooleh

Interventi forti per allargare le tutele sociali, in modo che l'emergenza non pesi sulle famiglie e sulle condizioni di vulnerabilità. Il Decreto Rilancio vuole raggiungere questo scopo rafforzando alcuni provvedimenti già contenuti all'interno del Decreto Cura Italia a cui si aggiungono alcune altre indennità specifiche.

20200506_STAFF_DEFINIZIONI_1-4

Qui di seguito, grazie alla preziosa collaborazione con Adecco, analizzeremo in maniera più approfondita, alcuni tra i maggiori provvedimenti contenuti all'interno del Decreto Rilancio. Vediamoli insieme:

  • colf e badanti;
  • bonus baby sitter;
  • Incremento giorni di permesso retribuito coperto da legge 104;
  • novità bonus vacanze;
  • congedo straordinario allungato.

20200506_STAFF_DEFINIZIONI_6-2

Decreto Rilancio, colf e badanti

Ai lavoratori domestici con uno o più contratti di lavoro per oltre 10 ore alla settimana, attivi al 23 febbraio 2020, viene riconosciuta per aprile e maggio 2020 un’indennità mensile pari a 500 euro al mese. Dalla norma, che prevede uno stanziamento di poco inferiore ai 500 milioni di euro, sono esclusi i lavoratori domestici conviventi con il datore di lavoro e coloro che percepiscono il reddito di emergenza o il reddito di cittadinanza.

20200506_STAFF_DEFINIZIONI_7-2

Decreto Rilancio, bonus Baby sitter

Il voucher Baby sitter sale da 600 a 1.200 euro (in quanto usufruibile su 2 mesi) e può essere utilizzato anche per l’iscrizione ai centri estivi, potenziati a loro volta con il rifinanziamento del Fondo per le politiche della famiglia, da 150 milioni di euro. Per i lavoratori dipendenti del settore sanitario, con uno stanziamento di circa 680 milioni, il bonus aumenta da 1.000 a 2.000 euro (in quanto usufruibile su 2 mesi).

20200506_STAFF_DEFINIZIONI_8-2

Decreto Rilancio, incremento giorni di permesso retribuito coperto da legge 104 e Congedi parentali

E’ incrementato di ulteriori dodici giornate il numero di giorni di permesso retribuito riconosciuto dalla normativa vigente per l’assistenza di familiari disabili e coperto da contribuzione figurativa (i cosiddetti “permessi ex legge 104/92”). I dodici giorni aggiuntivi, usufruibili nei mesi di maggio e giugno 2020, si aggiungono ai tre giorni di permesso mensile già previsti dalla legge, per un totale di quindici giorni totali per i due mesi citati.

Inoltre, fino al 31 luglio 2020, per un periodo continuativo o frazionato non superiore a 30 giorni, i lavoratori dipendenti genitori di figli con meno di 12 anni hanno diritto ad un congedo parentale pagato al 50% della retribuzione. Lo stanziamento complessivamente assomma a circa 1,3 miliardi di euro.

Decreto Rilancio, tax credit vacanze

Per il 2020 è riconosciuto un credito alle famiglie con un reddito ISEE non superiore a 40.000 euro per il pagamento dei servizi offerti dalle imprese turistico ricettive. Il credito, utilizzabile da un solo componente per ciascun nucleo familiare, è pari a 500 euro per ogni nucleo familiare, a 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone e a 150 euro per quelli composti da una sola persona.

fonte foto: prostooleh_freepik

In Evidenza

I più letti della settimana

  • L'intervista ad Anna Fagotto, la vincitrice della sesta edizione dell'iniziativa di The Adecco Group CEO for One Month

Torna su
PadovaOggi è in caricamento