menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aduna Volley B2: ultima trasferta della stagione e tanti addii per le padovane

La squadra sarà impegnata sabato nell'ultimo turno di campionato a San Giovanni al Natisone, poi sarà tempo di bilanci e di indicazioni per il futuro

Ultima gara della stagione per Eraclya Aduna Padova, che chiuderà il suo campionato sabato 4 maggio alle ore 19 sul campo di EstVolley San Giovanni al Natisone. Salutato con il sorriso il pubblico di Casalserugo, la squadra di Lorenzo Amaducci può togliersi ancora qualche sfizio in questa trasferta: battere anche al ritorno le friulane (all’andata finì 3-1 per Eraclya), portare a sei il numero di vittorie consecutive, certificare il quarto posto in classifica.

Il futuro

C’è poi l’aspetto emotivo da considerare. Detto che, ad eccezione della conferma di coach Amaducci, non si conoscono ancora i piani del club del presidente Frizzarin per la prossima stagione, quello di sabato potrebbe essere il passo d’addio (o magari solo un “arrivederci”) per diverse giocatrici. Su tutte, Francesca Volpin, una delle atlete simbolo di Aduna, che l’anno prossimo si trasferirà in Portogallo per motivi di studio. Sarà senza dubbio un’ultima speciale per la centrale classe ’95, che – tra ricordi, emozioni e progetti futuri – si racconta nella consueta intervista pre-gara. «Siamo arrivati all'ultima partita, tirando le somme, mi sento di dire che non è stata un’annata facile – afferma Volpin – Sicuramente quando cadrà l'ultimo pallone ci rimarrà l'amaro in bocca per quello che avremmo potuto fare. Guardando il bicchiere mezzo pieno, siamo riuscite quantomeno ad uscire da quel buco nero in cui ci trovavamo all’inizio del girone di ritorno sia con le prestazioni, sia costruendo un gruppo sempre più affiatato. Sabato affronteremo San Giovanni, una squadra con dei buoni elementi, che hanno militato anche in B1. Sappiamo che non sarà una partita semplice, ma ormai ci piace troppo vincere, e andremo lì per provare a chiudere in bellezza questo campionato». 

Addio Volpin

«Per quanto riguarda la mia stagione personale – prosegue Volpin –, come ogni anno, ho sempre cercato di migliorare i miei difetti, sia tecnici che comportamentali. Non credo di aver fatto la mia stagione migliore a livello di prestazioni, ma ho capito cosa vuol dire stare in un gruppo e quanto sia importante creare sempre più affinità con le proprie compagne di squadra, riuscendo a stringere amicizie durature e veritiere». Il futuro per Volpin sarà lontano dall’Italia: «È arrivato il momento dei saluti, non solo per la stagione che sta terminando, ma anche miei personali – dice – Ho deciso di mettere in stand-by la pallavolo, l'anno prossimo andrò in Erasmus per concludere i miei studi. Non è stata una scelta facile, perché Aduna per me è una piccola grande famiglia, che mi ha permesso di stringere legami tra i più forti della mia vita. Mi sento di ringraziare la società con tutto il cuore perché in questi quattro fantastici anni mi ha permesso di crescere come atleta e come persona, dandomi la possibilità di conquistare una promozione in B1 e di militare per due anni in quella categoria. Faccio un grosso in bocca al lupo a tutta la famiglia di Aduna per la prossima stagione. Vi seguirò dal Portogallo tifando sempre per voi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento