rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Sport Casalserugo

Volley femminile serie B2: trasferta cruciale in casa del Codognè per Aduna

Trasferta cruciale per Eraclya Aduna Padova. La gara della terza giornata di ritorno nel trevigiano richiede la massima concentrazione per le padovane in cerca della vittoria

Il match di sabato 16 febbraio alle 20.30 in casa della Spaccio Occhiali Vision Codognè può diventare uno spartiacque decisivo per la stagione di Aduna. Dopo le ultime due sconfitte contro Chions e Fratte la squadra di Lorenzo Amaducci si trova a meno sette dalla zona playoff. Un ritardo pesante ma non ancora irrecuperabile, a patto di non commettere altri passi falsi.

Un avversario temibile

Serve la vittoria ad Eraclya, il guaio è che anche Codognè ha una gran fame di punti. Le trevigiane stanno provando a realizzare una missione salvezza che sembrava impossibile dopo le prime giornate di campionato. La svolta è arrivata con il cambio di palleggio a fine novembre: sotto la guida della nuova regista Francesca Simonetti, la formazione di Glauco Sellan ha messo insieme sedici punti nelle ultime nove partite (contro gli zero ottenuti nelle prime sei uscite stagionali), un ritmo che le ha permesso di scalare piano piano la classifica, riducendo la distanza dalla quota salvezza a sole tre lunghezze.

Voglia di non mollare

Nessun dubbio, tra le due contendenti chi se la passa meglio è Codognè, reduce dal successo 2-3 sul terreno di EstVolley. Dall’altra parte della rete ci sarà un animale ferito ma non ancora domo, come spiega il libero di Aduna, Elisabetta Stocco: «Veniamo da una partita difficile, a mio avviso la più difficile del campionato, sia per il valore di Fratte sia perché noi non eravamo al top. Nonostante tutto abbiamo giocato una buona gara, soprattutto nei primi tre set, e questa è la dimostrazione che ci crediamo ancora. Sicuramente con gli ultimi risultati ci siamo allontanate un po’ dal nostro obiettivo, che è diventato più difficile, ma non impossibile».

Attenzione a non sbagliare

«Codognè e una buona squadra» prosegue Stocco «è vero che all'andata abbiamo vinto 3-0, ma si sa che il girone di ritorno è come un altro campionato. Dovremo stare molto attente perché non possiamo più permetterci scivoloni. Loro sono sicuramente in fase evolutiva visto il cambio di palleggio, in tutta onestà mi auguro che non abbiano ancora consolidato il nuovo equilibrio di squadra e che questo possa rivelarsi un punto a nostro favore». Seppur negativa nel punteggio, la gara con Fratte ha avuto un significato speciale per Stocco che ha ritrovato spazio in seconda linea: «Rientrare in campo è stato un vero toccasana, mi è mancato molto e non lo nascondo» afferma il libero classe ’87 «spero davvero di avere altre occasioni per poter mettere la mia esperienza a disposizione del gruppo. In ogni caso, da adesso in poi ci sarà bisogno del contributo di tutte noi».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley femminile serie B2: trasferta cruciale in casa del Codognè per Aduna

PadovaOggi è in caricamento