menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aduna Volley Padova: tie break decisivo nel derby, superate le Eagles

Nella super sfida tutta padovana hanno avuto la meglio le ragazze di casa dopo una gara tiratissima che è durata ben cinque set giocati al meglio da entrambe le compagini

Questa volta è un tie-break pieno di gioia. Eraclya Aduna Padova supera 3-2 il Volley Eagles Vergati nella ventunesima giornata di B2 Femminile. Una settimana dopo il ko al quinto set in casa del Vispa, la squadra di Lorenzo Amaducci si rifà con lo stesso punteggio nell'altro derby padovano. Un successo cercato, voluto, anche se magari non limpidissimo. Ci voleva per rinfrancare l'ambiente di Casalserugo, in teoria ci voleva anche per la classifica, ma Jesolo ha vinto di nuovo (3-1 sulle Villadies) e Aduna si ritrova con un punto in meno di vantaggio sulla zona retrocessione. Fa strano dirlo dopo una serata così, eppure per la salvezza c'è ancora tantissima strada da fare.

La partita

Eraclya con Rossi in regia e Mattiazzo opposto, Volpin e Fanelli centrali, Zecchin e Angelini schiacciatrici, Montaguti primo libero. Il tecnico delle Eagles Luca Artuso schiera Ruffato in diagonale con Biotto, Rampazzo e Bandiera al centro, Marcato e Gottardo laterali, Destro libero. Due attacchi out delle locali regalano il primo vantaggio alle Eagles (2-4). Fallose anche le ospiti, (4-4), che però sprintano con Rampazzo (due attacchi e un muro), Marcato (muro) e Gottardo (ace): 4-9, time Amaducci. Break Eraclya sul servizio di Mattiazzo (7-10), Zecchin aggiunge la botta del 9-11, Angelini il servizio millimetrico del 10-11. Marcato la più efficace tra le aquile (11-14), ma faticano gli altri attaccanti a disposizione di coach Artuso, che difatti chiama tempo (14-14 dopo muro di Fanelli). Ancora Fanelli con un block e un primo tempo devastante (16-14), impennata di Mattiazzo (attacco-muro) per il 18-15, sbagliano le Eagles e ricorrono di nuovo al time (20-16). Entra Forzan per Biotto (21-17), due sbavature delle padrone di casa sembrano riaprire i giochi (23-21, time Amaducci), invece Fanelli (muro) e Zecchin mettono il lucchetto alla frazione: 25-21, 1-0 Aduna. Eagles davanti in apertura di secondo set (3-5 sulla battuta di Bandiera), pareggiano Angelini e Volpin (5-5). Gottardo-Marcato, tornano a più due le ospiti (6-8), che poi volano sull'8-12 con Rampazzo al servizio. Fanelli ha l'argento vivo addosso, peccato le sue compagne non le diano manforte e così, dopo il muro punto di Bandiera, Amaducci interrompe il gioco: 10-15. Gottardo-Biotto e ace di Bandiera, fuga Eagles ormai conclamata e altro stop richiesto dal tecnico di casa (11-19). Mini-break Eraclya con Volpin e Angelini (13-19), Gottardo fa subito sentire la voce (13-21), al resto ci pensano le ragazze di Aduna con una brutta sequela di errori: 13-25, 1-1.

Il momento decisivo

Terzo set, sempre carichissima Fanelli (3-1), le rispondono Biotto e Gottardo (ace del 5-5). Sbaglia tanto Eraclya al servizio (8-10), Biotto ci mette del suo muro a muro e in attacco (10-13), quindi Rampazzo e Marcato confezionano il 10-15 su cui chiama tempo Amaducci. Funziona la fase cambio palla di Aduna, non quella break, perlomeno fino al turno in battuta di Angelini: doppio Mattiazzo (ma bene anche Montaguti in seconda linea) per il 17-18. Si spegne d'improvviso la lampadina delle locali, Eagles sul velluto grazie all'ace di Ruffato (17-21, time Amaducci) e al mani-out di Marcato (17-22). Illusori i due servizi vincenti di Volpin (20-23), Bandiera si prende comunque il finale: attacco e muro, 20-25, 1-2.
Meglio le atlete di casa in avvio di quarto parziale (5-2, sugli scudi Volpin). Quasi da sola Rampazzo nel realizzare il ribaltone (6-8, timeAmaducci). Zecchin, Mattiazzo (muro-attacco) e Rossi (ace sporco): torna al comando Aduna, 10-8. Imprecise le ospiti in attacco (13-9), ace diZecchin e tempo per Artuso (14-9). Angelini e Mattiazzo (muro) tengono a distanza l'avversario, Fanelli e la stessa Mattiazzo incrementano il vantaggio direttamente dalla battuta (19-12, Parrella sostituisce Ruffato tra le Eagles). Muro di Angelini (20-12) e altro cambio comandato daArtuso (Forzan per Biotto), che evidentemente intravede già l'inevitabile quinto set, anche perché Aduna si sta confermando gigantesca nel fondamentale di muro: 25-19, 2-2. Tie-break, il secondo in due settimane di derby per Eraclya, che parte nuovamente con il vantaggio sul tabellone (4-1). Ace di Biotto ed errore delle locali, 5-5. Tanti svarioni adesso, da una parte e dall'altra, si va al cambio campo sull'8-7. Bis di Mattiazzo, 10-8, time Artuso. Sbagliano le Eagles (12-9), colpisce ancora Mattiazzo (13-9), chiama ancora tempo la panchina ospite. Ace di Fanelli (14-9), il sigillo è dell'incontenibile capitanMattiazzo: 15-10, 3-2 Aduna.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento