Alfa Maserà centra due podi anche nella categoria joy di ritmica europa

Turtureanu argento e De Liguoro bronzo nel settore promozionale. Al Campionato di Specialità FGI interregionale nord-ovest e nord-est, Nalin 4^ e Rossin 5^ fanno sognare l'Alfa.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Turtureanu argento e De Liguoro bronzo nel settore promozionale.

Al Campionato di Specialità FGI interregionale nord-ovest e nord-est, Nalin 4^ e Rossin 5^ fanno sognare l'Alfa.

Si affermano anche nel settore non agonistico le ragazze dell'A.S.D. Alfa Maserà nel circuito Ritmica Europa, per il quale ieri a Schiavonia si è tenuta la seconda prova della categoria Joy.

Delle 8 atlete in gara per le diverse fasce di età, a salire sul podio sono state per la 1^ fascia Alessandrina Turtureanu, allenata da Erika Berion, che ha conquistato l'argento con l'esercizio al corpo libero. Matilde De Liguoro, invece, allenata da Iris Rocca, ha portato a casa la coppa per il terzo posto, con il pezzo al cerchio sulle note di Papa loves mambo.

Contemporaneamente a Varese, sulla pedana del Campionato di Specialità Interregionale nord-ovest nord-est della Federazione Ginnastica d'Italia, dove si sono presentate le agoniste allenate da Francesca Sette, Giuditta Macchi e dalla stessa Berion, il podio è stato sfiorato dalla 4^ posizione di Francesca Nalin alle clavette per soli 0,20 punti. Elisa Rossin ha anch'essa conquistato due ottimi posizionamenti con la palla (5° posto) ed il cerchio (7° posto). Gara di congedo dall'attività agonistica per la coppia formata da Cristina Betto e Maila Lazzarin, uscite dalla performance con cerchio e clavette al 13° posto.

"Sicuramente importanti entrambi i risultati di questa domenica - afferma Simone Piva, Presidente della Asd Alfa Maserà. - Il settore promozionale è fondamentale per la crescita della società e permette soprattutto a quante siano alle prime esperienze di trovare una pedana adeguata alle proprie capacità traendone soddisfazioni e risultati. L'Interregionale di Specialità, invece, ci ha visti davvero sognare quest'anno, grazie alle nostre farfalle dell'agonismo che non hanno mai volato così alto come ieri".

Torna su
PadovaOggi è in caricamento