menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alia Aduna Padova, tre punti per sognare

Sono arrivati i tre punti che servivano, sono arrivate le risposte che Alia cercava dopo le incertezze della scorsa gara con Eagles. Si può continuare a sognare, perlomeno fino a sabato, quando lo scontro diretto con Legnaro dirà se sarà stato o meno un dolce risveglio

Tre punti per sognare. Alia Aduna Padova fa suo con un netto 3-0 il recupero dell’ottava giornata di B2 Femminile contro Vispa Volley Saonara. Chiamata a vincere per proseguire l’inseguimento al secondo posto, la formazione di Annalisa De Felip ha risposto presente con una prova senza sbavature. Sono arrivati i tre punti che servivano, sono arrivate le risposte che Alia cercava dopo le incertezze della scorsa gara con Eagles. Si può continuare a sognare, perlomeno fino a sabato, quando lo scontro diretto con Legnaro dirà se sarà stato o meno un dolce risveglio.

La partita

Coach Annalisa De Felip cambia la sua regista rispetto alla gara con Eagles: c’è Tiozzo al palleggio con Asquini opposto, Volpin e Celegato centrali, Miecchi e Avanzo in posto quattro, Cavalera libero. Alberto Maria Nicoli, tecnico del Vispa Volley Saonara, risponde con Moretti-Gasparini sulla diagonale, Martinelli-Zaramella in posto tre, Albrizio-Fabris schiacciatrici, Gallo libero. Arbitrano la gara Simone De Santi e Samuele Badan di Padova. Equilibrio sovrano in avvio, Vispa prova a spezzarlo con Martinelli (5-7). La reazione di Alia è tanto repentina quanto veemente: pari di Celegato (7-7), sorpasso e allungo firmati da Avanzo e Asquini (9-7), quindi ancora Celegato a punire la ricezione imprecisa delle avversarie, ace millimetrico di Miecchi (11-7), un’altra botta al centro di Celegato: 12-7, time Nicoli. Ci mette anche il muro la squadra di casa, con Asquini (14-8), le ospiti continuano ad avere problemi enormi in seconda linea, Celegato infierisce senza pietà dai nove metri: 17-8, seconda interruzione per Nicoli. Muro di Aduna invalicabile (19-8), Vispa dà cenni di risveglio sul servizio di Moretti (19-12), De Felip propone il doppio cambio (Tonina-Grandis al posto di Tiozzo-Asquini) per tenere alta la tensione. C’è comunque troppo margine (e troppa Volpin) perché si materializzi una rimonta. Miecchi si prende il palcoscenico degli ultimi scambi e conduce la nave in porto: 25-18, 1-0 Alia.
Al cambio campo De Felip lancia Tonina in cabina di regia. La squadra di casa riparte di ottima lena: servizio e muro sul menù, 6-1. Avanzo e Miecchi tengono la distanza (quasi) congelata per un po’, ma Aduna sta iniziando a complicarsi la vita, spesso e volentieri da sola: 10-8, time “riparatore” per De Felip. In realtà Vispa riesce ad avvicinarsi ancora, con Albrizio e Martinelli sugli scudi, mentre Alia si aggrappa soprattutto a Volpin per tenersi in linea di galleggiamento, finché Asquini le dà una bella boccata d’ossigeno: 17-14, time Nicoli. Esce ancora più rabbiosa dalla pausa la formazione di casa, altri due punti break nel forziere (il secondo di Miecchi) e seconda interruzione per Nicoli (19-14). È lo scatto decisivo, vano anche l’ingresso di Marivo per le ospiti: Volpin e Tonina sigillano la frazione a muro, 25-19, 2-0 Alia.
Terzo set, Vispa con Merler in posto due e Gasparini che scala in quattro. Partenza shock per le ospiti: 6-0 con Tonina e Volpin cannibali a muro, time immediato richiesto da Nicoli. Arrivano un ace di Asquini e un mani-out di Miecchi: 8-0. Battuta vincente anche per Miecchi (10-1), da qui in avanti Alia può tranquillamente amministrare, e lo fa con grande sapienza. Non appena i giri del motore scendono un po’, le ragazze di casa ritornano a pigiare sul pedale, merito soprattutto del duo marchigiano Asquini-Miecchi: 18-8 secondo time per Nicoli, che nel frattempo ha inserito la baby Fagiuoli come libero. Si arriva al traguardo praticamente senza sussulti, di Asquini la stoccata che certifica i tre punti: 25-15, 3-0 Alia Aduna Padova.

Gioia

Grande gioia per Annalisa De Felip, tecnico di Alia: «Sono molto felice, era una gara fondamentale per continuare a sognare il secondo posto e sono arrivati tre punti indispensabili, vedremo poi sabato cosa succederà. Essere riusciti a migliorare così tanto rispetto alla prestazione con Eagles è una grande soddisfazione, così come lo è aver vendicato la sconfitta dell’andata, significa che abbiamo lavorato bene in questi due mesi. Abbiamo qualche problemino di formazione, ma come abbiamo sempre detto, la nostra panchina è lunga e questo mi permette di giocare sempre con le atlete che sono più in forma riuscendo comunque a ottenere una prestazione di livello dalla squadra». Probabilmente la miglior prova stagionale di Sara Asquini, che commenta così la vittoria nel derby: “Abbiamo fatto una bellissima prestazione, ci siamo allenate tanto questa settimana e portiamo a casa un risultato meritato. La nostra rincorsa non è finita, ci aspetta ancora la gara con Legnaro, ma questa vittoria ci permette comunque di arrivare ai playoff nel migliore dei modi: siamo cariche, non vediamo l’ora”.


TABELLINO

Alia Aduna Padova-Vispa Volley Saonara 3-0 (25-18, 25-19, 25-15)


Durata parziali: 24’, 24’, 21’


Battute punto/errori: Aduna 6/7, Vispa 0/8; Ricezione: Aduna 54%, Vispa 41%; Attacco: Aduna 40%, Vispa 25%; Muri punto: Aduna 12, Vispa 2.


Alia Aduna Padova: Volpin e Miecchi 15, Avanzo 10, Asquini 8, Celegato 6, Tonina 5, Grandis e Tiozzo 0, Boscolo, Rampazzo, Azzolin e Varagnolo NE; liberi: Cavalera e Rango. Coach: Annalisa De Felip.


Vispa Volley Saonara: Fabris 8, Gasparini e Martinelli 7, Albrizio 6, Zaramella 2, Moretti, Merler e Marivo 0, Deanesi, Matterazzo e Menegazzo NE; liberi: Gallo e Fagiuoli. Coach: Alberto Maria Nicoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento