Aduna Volley Padova: linea verde anche in regia con Angelica Tiozzo

Alla classe 2003 Sofia Cavalera toccherà l’incarico di primo libero mentre per la 2002 Angelica Tiozzo si spalancano le porte della cabina di regia

Linea verde nei ruoli nevralgici. La B2 Femminile di Aduna Volley Padova conferma di avere fiducia assoluta nelle proprie giovani di talento. E così, se alla classe 2003 Sofia Cavalera toccherà l’incarico di primo libero, per la 2002 Angelica Tiozzo si spalancano le porte della cabina di regia.

Grande famiglia

Non una vera sorpresa, visto che la palleggiatrice chioggiotta si era già contesa la maglia da titolare lo scorso anno con un’atleta più esperta della categoria. Molto probabilmente lo stesso accadrà in questa stagione, e altrettanto probabilmente Tiozzo riuscirà a ritagliarsi di nuovo uno spazio importante sul palcoscenico nazionale. Del resto, il club ha già dimostrato di credere fortemente nelle sue qualità: «Ho scelto di rimanere in Aduna perché è una gran bella società, che mi ha accolto subito al meglio e in cui mi sono sempre trovata bene – afferma Tiozzo –. Non è un aspetto di poco conto, perché le compagne, i tecnici e i dirigenti diventano pian piano la tua seconda famiglia, e non solo per le tante ore passate in palestra insieme».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anno particolare

Alle spalle la giovane alzatrice si lascia una stagione magica, da un lato, e sfortunata, dall’altro: «È stato un anno molto particolare – dice –, è vero che ho giocato spesso da titolare in Serie B e sono contenta di questo, ma c’è sicuramente rammarico per la fine precoce del campionato. E anche un po’ di curiosità quando penso a come sarebbe potuto finire. Confrontando lato tecnico e mentale, credo quest’ultimo aspetto sia quello in cui sono cresciuta di più, complice il fatto che era il mio primo anno in categoria». Tiozzo non ha comunque intenzione di smettere di imparare: «Anche quest’anno ovviamente punto a crescere da entrambi i punti di vista, tecnico e mentale. Sento di avere ancora molta strada da fare e penso che avere delle compagne senior nel gruppo sarà d’aiuto perché potranno trasmettermi la loro esperienza. Sono molto fiduciosa per la prossima stagione, credo nel nuovo coach e nella squadra che si sta formando: la coesione sarà il nostro punto di forza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento