menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atletica, doppia medaglia per Assindustria Sport Padova ai campionati italiani assoluti

Laura Dalla Montà argento nei 3.000 siepi e Carol Zangobbo bronzo nel salto in lungo. Altri quattro finalisti per il club gialloblù: Santiusti (800), Zanon (lungo), Forgiarini (disco) e Friso (martello)

Due medaglie e sei atleti in finale. È il bilancio di Assindustria Sport Padova al ritorno dalla tre giorni dei campionati italiani assoluti di atletica leggera, ospitati dalla Raiffeisen Arena di Bressanone. In copertina, in una rassegna tricolore condizionata da pioggia e vento, due donne: Laura Dalla Montà e Carol Zangobbo.

Laura Dalla Montà

Laura ha bissato la medaglia d’argento conquistata nella scorsa stagione a Pescara nei 3.000 siepi, bloccando il cronometro dopo 10’14”27. Se nell’edizione 2018 il risultato la rese raggiante, stavolta, invece, la mezzofondista di Teolo non è del tutto soddisfatta: «In realtà speravo di tornare a casa con una medaglia di un altro metallo», confessa lei, che nel 2019 ha migliorato i primati personali su 1.500, 3.000 e 5.000, «ma oggettivamente non ho avuto le gambe per cambiare ritmo negli ultimi 400 metri».

Carol Zangobbo

Più contenta, anche se non del tutto, Carol, volata a 6.19 metri nel lungo, misura che le è valsa il bronzo. L’ha realizzata all’ultimo salto, ma la medaglia era già in cassaforte col 6.18 del terzo tentativo. «In queste competizioni conta soprattutto il piazzamento e quindi sono felice di essere salita sul podio. È stata una gara difficile per via delle condizioni meteo e quindi sono soddisfatta, ma a metà… non mi sono espressa al meglio e, senza voler sembrare presuntuosa, sento di valere molto di più, anche se è vero che sono stata un mese senza gareggiare a causa di un fastidio alla schiena. Con la mia allenatrice Alessandra Pietrogrande abbiamo così cercato di fare il possibile per arrivare comunque pronte e… ci siamo riuscite».

Le finali

Altri 4 atleti gialloblù si sono guadagnati la finale nelle rispettive specialità. Sono Yusneysi Santiusti, che dopo aver dominato la sua batteria, ha chiuso al quarto posto la finale degli 800 in 2’06”67, l’azzurrina Veronica Zanon, già finalista agli Europei under 20 di Boras e qui sesta nel triplo con 12.74 metri realizzati al quinto salto, e i lanciatori Valerio Forgiarini, settimo nel disco (48.49) e Michele Friso, nono nel martello (59.08).

I risultati

I risultati degli atleti di Assindustria in gara a Bressanone.

UOMINI. 100: 25. Fabrizio Ceglie 10”99 (-1.0), 200: 18. Francesco Greggio 21”70 (-0.2), 400hs: 15. Andrea Forcato 54”95, alto: 14. Federico Camuffo 2.00, disco: 7. Valerio Forgiarini 48.49, martello: 9. Michele Friso 59.08, asta: 14. Matteo Miani 4.50.

DONNE. 100: 13. Hope E. Esekheigbe 12”08 (+0.2), 800: 4. Yusneysi Santiusti 2’06”67, 3.000 siepi: 2. Laura Dalla Montà 10’14”27, alto: 21. Elisa Petrin (nm), lungo: 3. Carol Zangobbo 6.19 (+0.1), triplo: 6. Veronica Zanon 12.74 (0.0), martello: 13. Greta Zin 49.78.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento