Padova è pronta ad ospitare i campionati italiani di atletica leggera: ci sarà il pubblico sugli spalti?

Presentata la manifestazione con annuncio a sorpresa di Alfio Giomi, presidente della Fidal: «Il nostro auspicio è che la rassegna tricolore possa andare in scena "a porte aperte", con il pubblico sulle tribune»

La locandina dei campionati italiani di atletica leggera

Scatta il conto alla rovescia in vista dei Campionati Italiani Assoluti di atletica leggera 2020: i Tricolori si apprestano a tornare a Padova a distanza di 13 anni dall’edizione del 2007, all’epoca di scena allo Stadio Euganeo.

Pubblico presente?

Venerdì 28, sabato 29 e domenica 30 agosto sarà invece il rinnovato Stadio Colbachini a fare da teatro alla massima rassegna nazionale su pista, giunta alla sua edizione numero 110. La kermesse tricolore sarà il primo atto di una rassegna che quest’anno è articolata su due prove, e che varrà anche per i titoli a squadre: la prima in Veneto e la seconda a Modena il 17-18 ottobre (Festa dell’Endurance) con le specialità del mezzofondo dai 1.500 in su e della marcia. Padova metterà in palio 34 titoli nel weekend ed eleggerà anche i campioni italiani delle prove multiple. L’evento è stato presentato mercoledì 29 luglio a Palazzo Moroni, sede del Comune di Padova. Afferma Alfio Giomi, presidente della Fidal: «Quella di Padova sarà un’edizione dei Campionati Italiani Assoluti da ricordare. Non sarà solo una competizione, sarà un ritrovarsi. L’atletica Italiana dopo mesi difficili si è ritrovata piena di energia e con grande voglia di futuro. Ci saranno tutti i nostri big: Padova è l’appuntamento clou di questa stagione, e il rinnovato Stadio Colbachini diventerà la vetrina migliore per il movimento. A nome dell’Atletica Italiana voglio fare un ringraziamento particolare agli organizzatori, che hanno accolto la sfida di organizzare un evento di questo calibro in pochi mesi e con le difficoltà che questo momento storico comporta. Il nostro auspicio è che la rassegna tricolore possa andare in scena con il pubblico sulle tribune; insieme ad Assindustria Sport Padova stiamo facendo un lavoro straordinario per essere pronti a cogliere ogni opportunità, nel rispetto delle normative anti contagio».

I commenti

Dichiara Leopoldo Destro, presidente di Assindustria Sport Padova: «I Campionati Italiani Assoluti porteranno in città il meglio dell’atletica leggera del nostro Paese, garantendo tre giorni di gare di enorme qualità. Si tratta del primo evento sportivo di questo livello organizzato in Veneto dopo il lockdown: l’edizione 2020 della rassegna va quindi letta come un segnale di rinascita. Padova vuole ripartire anche attraverso eventi come questo, pertanto va considerato l’effetto benefico che una rassegna di tale portata avrà sulla città, anche grazie alla vetrina offerta da RaiSport, e la notevole ricaduta sull’indotto del territorio, basti pensare che saranno almeno duemila le persone coinvolte considerando atleti, tecnici e dirigenti». Aggiunge Diego Bonavina, assessore allo sport del Comune di Padova, affiancato dal presidente della Provincia di Padova Fabio Bui, dal direttore di Promex Franco Conzato e dal direttore scientifico della scuola dello sport del Veneto Dino Ponchio: «Ospitare i Campionati Italiani Assoluti è motivo di grande soddisfazione per l’Amministrazione Comunale. Coroniamo così un percorso iniziato due anni fa con la ristrutturazione dello Stadio Colbachini che, a detta di tutti gli addetti ai lavori, è diventato un gioiello e un punto di riferimento per l’atletica nazionale, ora ancora più completo dopo i recenti lavori alla tribuna stampa e all’impianto audio. A gestirlo c’è una società come Assindustria Sport, leader nell’organizzazione di eventi ma anche nell’impegno quotidiano con i ragazzi del territorio. Speriamo di poter avere con noi anche il pubblico, ovviamente rispettando le regole di sicurezza e le norme di distanziamento: ancora non possiamo sapere se sarà possibile ma, in ogni caso, oggi rimarchiamo come l’assegnazione dei Tricolori 2020 sia una notizia bellissima per la nostra città, pronta a ripartire di slancio dopo i mesi drammatici che abbiamo vissuto».

Stadio rinnovato

Otto corsie azzurre per la regina degli sport, un parcheggio interno, nuove tribune con 4.500 posti a sedere e l’adeguamento di tutti i servizi: è questo il nuovo volto dello Stadio Colbachini in zona Arcella, inaugurato con il Meeting internazionale “Città di Padova” del 2 settembre 2018. La ristrutturazione, figlia di un progetto fortemente voluto da Comune, Provincia e Federazione ha visto anche la costruzione di una nuova gradinata sul lato nord-ovest dell’impianto, con una capienza di oltre 1.500 spettatori, con servizi per il pubblico su entrambi i lati. In più ci sono nuovi impianti tecnologici di illuminazione e audio (quest’ultimo appena completato, così come è in via di ultimazione la nuova tribuna stampa), la sistemazione della tribuna storica esistente, le sistemazioni degli accessi per il pubblico, le recinzioni e la sistemazione delle aree verdi. È stato infine mantenuto l’attuale impianto indoor lungo il lato sud dello stadio, utilissimo per l’attività quotidiana e per il riscaldamento pre-gara degli atleti.

Copertura televisiva

Negli ultimi anni la massima rassegna tricolore è stata trasmessa da Rai Sport con lunghe dirette sul canale tv, per un totale di 10 ore nell’arco delle tre giornate. È stata inoltre approntata la diretta streaming su RaiSport web e su atletica.tv anche negli orari non coperti dalla diretta televisiva, offrendo quindi la possibilità agli appassionati di seguire tutte le gare della manifestazione gratuitamente. Sarà una preziosa vetrina nazionale per l’intera città di Padova.

Il programma

Padova metterà in palio 34 titoli nel weekend ed eleggerà anche i campioni italiani delle prove multiple. La prima giornata sarà soprattutto dedicata ai turni di qualificazione e alle multiple, il day 2 assegnerà 20 titoli e la giornata conclusiva i restanti 14. Queste le gare in programma:

  • Uomini. Corse piane: 100-200-400-800; corse ad ostacoli: 110-400; salti: alto-asta-lungo-triplo; lanci: peso-disco-martello-giavellotto; staffette: 4x100-4x400; prove multiple: decathlon.
  • Donne. Corse piane: 100-200-400-800; corse ad ostacoli: 100-400; salti: alto-asta-lungo-triplo; lanci: peso-disco-martello-giavellotto; staffette: 4x100-4x400; prove multiple: eptathlon.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Perde il controllo della bicicletta e viene travolto da un'auto: morto ciclista padovano

  • Incendio in un'abitazione a Padova: residente in ospedale con ustioni e problemi respiratori

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento