Martedì, 21 Settembre 2021
Sport

Tante gare, e altrettante emozioni: i risultati del weekend al Palaindoor di Padova

Sulla pedana del lungo al Palaindoor di Padova, nella quinta manifestazione della stagione al coperto, exploit della trevigiana Eleonora Filippetto che atterra a 6.41 nel sesto e ultimo salto

L'arrivo dei 60 metri femminili (foto Ardelean/Fidal Veneto)

Sulla pedana del lungo al Palaindoor di Padova, nella quinta manifestazione della stagione al coperto, exploit della trevigiana Eleonora Filippetto che atterra a 6.41 nel sesto e ultimo salto.

Le gare

Un balzo nella “top ten” italiana alltime, all’ottavo posto, per la 26enne del Team Treviso che aveva un personale di 6.13 all’aperto, migliorato all’inizio della gara di oggi con 6.14. Netto progresso con 6.12 all’ultimo tentativo anche della 18enne Anna Costella (Atl. Brugnera Friulintagli) che si era presentata con 5.83 di accredito. Nuovo test in pista per Nadia Battocletti e stavolta, nei 1500 metri, la trentina delle Fiamme Azzurre coglie il suo primato in sala con 4’20”44, a meno di tre secondi dal personale all’aperto. Per la ventenne mezzofondista, bicampionessa europea under 20 di cross, era la seconda gara stagionale dopo la vittoria nei 3000 di domenica scorsa (9’20”47 nello stesso impianto). Si migliora anche Irene Baldessari (Esercito) con 4’21”42, mentre chiude terza la tricolore all’aperto Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata, 4’22”43). Nell’alto, la junior Rebecca Mihalescul (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) sale a 1.82 (2 centimetri di miglioramento), precedendo l’eptatleta Enrica Cipolloni (Fiamme Oro) con 1.79, mentre le promesse Martina Leorato (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) e Asia Tavernini (Us Quercia Trentingrana) si portano a 1.77. In chiusura di riunione, acuto di Matteo Miani (Assindustria Sport), salito a 5.20 nell’asta, record personale migliorato di 10 centrimetri. 

Assindustria Sport

Per quanto riguarda Assindustria Sport, al Palaindoor di Padova Matteo Miani ha bissato la vittoria colta all’esordio la settimana precedente nel salto con l’asta, migliorando il suo primato personale, ora portato a 5.20 metri. È stato proprio il suo acuto a chiudere la manifestazione, con 10 centimetri di progresso. Nei 60 ostacoli, record personale di 8/100 per Cristopher Cecchet, sceso a 8”13, tempo che gli è valso il secondo posto. Stesso piazzamento per Fabrizio Ceglie, che si vede soffiare la vittoria dei 60 solo per un centesimo (6”80), dopo essere stato il più veloce in batteria (6”75). E, sempre in tema sprint, la 19enne Hope Esekheigbe è terza ma con lo stesso tempo della seconda, un 7”51 che nel suo caso significa anche la seconda prestazione della carriera, a tre centesimi dal personale. La panoramica sulle gare in sala si chiude poi con le terze piazze di Marvellous Eghianruwa nel triplo (14.78) e di Martina Agostini nei 60 hs allieve (9”13). Assindustria Sport in evidenza anche nello storico 36° Cross Città della Vittoria, a Vittorio Veneto. Lo spettacolo delle campestri non viene fermato nemmeno delle normative Covid e, in una giornata invernale, caratterizzata da freddo e forte vento, regala grandi spunti agonistici. In evidenza, in particolare, il veneziano Thomas D’Este, splendido secondo dopo essere partito in uno degli ultimi raggruppamenti nei 7 chilometri della gara juniores, in 23’52”. Ma a brillare è anche l’intera squadra assoluta, sulla piazza d’onore con Martellato, Zampis e Valandro. Soddisfazioni anche dai lanci, nella prima prova regionale dei campionati italiani invernali, al Campo San Giuliano di Mestre. Pioggia e freddo non hanno fermato Margherita Randazzo, capace di prevalere nella gara under 20 del giavellotto, con 38.34 metri. Da segnalare il progresso dell’allieva rodigina Taré Miriam Bergamo, arrivata a 42.23 nel disco, dove si è classificata seconda. Successi nel martello per Luca Marchiori (51.21) e Anna Bonato (48.74, davanti alla compagna di maglia Greta Zin 48.02), poi terza nel disco (36.64).

I risultati

I risultati di domenica. UOMINI. 400: 1. Allassane Diallo (Atl. Roata Chiusani) 49”66, 2. Enrico Brazzale (Atl. Vicentina) 50”05. 1500: 1. Leonardo Cuzzolin (Pro Sesto Atl.) 3’54”19. Alto: 1. Manuel Lando (Atl. Vicentina) 2.02, 2. Alessandro Di Gregorio (Atl. O.S.A. Saronno Lib.) 2.02. Asta: 1. Matteo Miani (Assindustria Sport) 5.20. Triplo: 1. Abdul Majeed Omar (Atl. Firenze Marathon) 15.09. DONNE. 400: 1.Samantha Zago (Trevisatletica) 55”45. 1500: 1. Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) 4’20”44, 2. Irene Baldessari (Esercito) 4’21”42, 3. Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) 4’22”43. Alto: 1. Rebecca Mihalescul (Atl. Bs ’50 Metallurg. S. Marco) 1.82, 2. Enrica Cipolloni (Gs Fiamme Oro) 1.79. Lungo: 1. Eleonora Filippetto (Team Treviso) 6.41, 2. Anna Costella (Atl. Brugnera Friulintagli) 6.12.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tante gare, e altrettante emozioni: i risultati del weekend al Palaindoor di Padova

PadovaOggi è in caricamento