Bebe Vio incontra le Pink runners Schüco, testimonianza di sport come aggregazione

La schermitrice, oro ai Giochi paraolimpici di Rio de Janeiro, e soprattutto testimone di come qualsiasi traguardo possa essere raggiunto ha incontrato 35 donnne dell'azienda padovana che hanno preso parte alla corsa non competitiva

Tra le seimila donne che domenica hanno preso parte alla Pink Run, la corsa non competitiva a scopo benefico svoltasi tra le vie del centro storico di Padova, c'erano anche 35 dipendenti dell'azienda padovana Schüco Italia. Al termine della loro "impresa" le lavoratrici hanno incontrato la schermitrice Bebe Vio, oro ai Giochi paraolimpici di Rio de Janeiro 2016 e soprattutto testimonianza emblematica di come – con la giusta dose di volontà, grinta e competitività – qualsiasi traguardo possa essere raggiunto e qualsiasi limite superato.

PROMOZIONE. Un incontro speciale per sostenere l’importanza di uno stile di vita attivo e promuovere lo sport come preziosa opportunità di aggregazione. “Il gruppo delle Pink Runners Schüco – spiega l’ingegniere Roberto Brovazzo, direttore generale Schüco Italia – è nato da qualche anno, quando un piccolo numero di nostre dipendenti ha iniziato a prendere parte alla corsa non competitiva riservata esclusivamente alle donne. Quest’anno abbiamo deciso di contribuire concretamente all’iniziativa che, oltre ad avere finalità benefiche in favore di associazioni Onlus che operano nel territorio, ben si inserisce nel contesto dei valori aziendali legati allo Sport".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'INCONTRO. Grande sostenitrice del lavoro di squadra e dell’eccellenza in senso lato, l’atleta ha trasmesso a tutte le donne presenti una grande carica di positività, esortandole non solo a coltivare e condividere le proprie passioni sportive, ma anche a dare sempre il massimo nell’ottica di migliorare continuamente le proprie performance in ogni aspetto della vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Dramma domenica mattina alle Terme: spara alla moglie e poi si uccide

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento