Sport

I grandi campioni approdano a Padova: presentato il primo Trofeo Antenore Energia di Bmx

«Abbiamo ricevuto tantissime richieste di partecipazione da tutte le parti d'Europa e possiamo annunciare che, tra gli altri, avremo al via il Campione del Mondo Elite, l'olandese Twan Van Gendt»

Si alza il sipario sul Bmx Race Track Antenore di Padova che domenica 18 aprile ospiterà la sua prima competizione dopo l'importante intervento di ristrutturazione che ha reso la pista Bmx padovana uno degli impianti più completi e all'avanguardia del panorama italiano.

Trofeo Antenore Energia

A togliere il velo al circuito curato dallo staff della Panther Boys Padova è stata la conferenza stampa di presentazione fortemente voluta dal presidente Ezio Piovesan per mostrare con orgoglio, ad una platea selezionata nel rispetto della normativa anti-covid, la rampa di partenza, i salti e le paraboliche nuove di zecca che domenica 18 aprile metterà in palio il primo Trofeo Antenore Energia, valido anche quale seconda prova del Trofeo Triveneto Bmx. Dichiara Ezio Piovesan, numero uno della Panther Boys Padova: «Gareggeremo a porte chiuse per garantire la sicurezza di tutti e il rispetto dei protocolli anti-covid ma sarà comunque una giornata storica per la nostra società e per il nuovo impianto che abbiamo l'onere e l'onore di gestire. Questa gara era nata per consentirci di fare le prove generali in vista dei Campionati Italiani Bmx che si disputeranno qui i prossimi 3 e 4 luglio, ma strada facendo c'è stata la possibilità di accedere alla categoria internazionale e abbiamo accettato volentieri questa sfida. Sarà un vero e proprio battesimo del fuoco non solo per la pista ma anche per tutto il nostro staff: siamo pronti e non vediamo l'ora di aprire i nostri cancelli. Abbiamo ricevuto tantissime richieste di partecipazione da tutte le parti d'Europa e possiamo annunciare che, tra gli altri, avremo al via il Campione del Mondo Elite, l'olandese Twan Van Gendt: una attenzione che ci rende orgogliosi dell'evento che abbiamo messo in cantiere grazie al supporto dell'Amministrazione Comunale di Padova e del pool di sponsor composto da Antenore Energie, Elettronica Pietrobelli, Tipografia Veronese e BL Trasporti».

Panther Boys Padova

Un evento allestito con grande passione da tutto lo staff della Pather Boys Padova che vede schierati in prima fila, al fianco del presidente Ezio Piovesan anche i Vice-Presidenti Simone Mannucci e Filippo Marin e la coordinatrice Patrizia Toniolo. In prima fila, ad applaudire lo sforzo organizzativo del sodalizio padovano insieme al vice-presidente nazionale di AICS, Angelo Trifiletti, e alla presidentessa di AICS Padova, Catiuscia De Medio, anche l'assessore allo sport del comune di Padova, Diego Bonavina che non ha mancato di dedicare un ricordo al compianto pallavolista padovano Michele Pasinato, scomparso ieri: «Michele era un grande sportivo e un grande amico, voglio ricordarlo così in un ambiente ricco di passione per lo sport come questo. Questa pista rappresenta uno dei primi interventi a cui ho voluto dare corso perchè rappresenta una autentica eccellenza all'interno del Parco Filippo Raciti interamente dedicato agli appassionati di qualsiasi disciplina sportiva. Sono felice che si stata realizzata e che il prossimo 18 aprile qui si possa gareggiare e si possa tenere una gara internazionale. Speriamo che questa pandemia e le relative restrizioni possano passare il prima possibile e che già a Luglio, in occasione del Campionato Italiano, si possa celebrare alla presenza di una adeguata cornice di pubblico il taglio del nastro e la cerimonia di inaugurazione dell'impianto». Un forte impulso all'attività portata avanti con passione e professionalità dal Team BMX Panther Boys Padova è arrivato anche dalle parole del consigliere del Comitato Regionale Veneto della FCI, Vittorino Gasparetto: «La BMX è una specialità relativamente giovane ma qui a Padova è ormai di casa: la realizzazione di questo impianto ci consente di guardare al futuro con ancora maggior forza. La promozione di questa disciplina passa anche dai grandi eventi internazionali come quello che si correrà domenica 18 aprile. Ci auguriamo che possa essere la prima di una lunga serie di appuntamenti che andranno ad arricchire il calendario agonistico della nostra regione». Una emozione particolare salutare un evento internazionale sulla pista di Padova anche per il CT azzurro Tommaso Lupi, cresciuto proprio tra le fila dei Panther Boys: «Questa è la mia seconda casa. Qui mi sono appassionato alla Bmx e sapere che si correrà una prova internazionale mi rende particolarmente orgoglioso. Si tratta di un passaggio fondamentale nel nostro percorso di qualificazione per Tokyo 2021 e, allo stesso tempo, una bella occasione per far crescere tutto l'ambiente della Bmx azzurra».

Gare

Riflettori puntati quindi sul Bmx Race Track Antenore di Padova che domenica 18 aprile, sin dalle prime ore del mattino, ospiterà le prove e le competizioni dei riders provenienti da tutte le parti d'Europa per la prima sfida che inaugurerà ufficialmente il tracciato Bmx patavino. Tutte le gare valide per il 1° Trofeo Antenore Energia si disputeranno senza la presenza del pubblico nel rispetto delle vigenti normative anti-covid. Per venire incontro alle numerose richieste degli appassionati che speravano di poter assistere all'evento dal vivo, l'organizzazione ha allestito una diretta video streaming dell'evento che sarà trasmessa sul canale YouTube di Ciclismoweb.net (www.youtube.com/ciclismoweb). Sono previste due sessioni di diretta, una dedicata alle gare del mattino che si aprirà alle ore 9.30 e una per quelle del pomeriggio che avrà inizio alle ore 14.00; entrambe le sessioni saranno disponibili anche sui siti www.scuolabmxpadova.it e www.ciclismoweb.net oltre che sulle pagine facebook di Panther Boys Padova e Ciclismoweb.net.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I grandi campioni approdano a Padova: presentato il primo Trofeo Antenore Energia di Bmx

PadovaOggi è in caricamento