menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, serie C: Padova-Ravenna 3-0, i biancoscudati consolidano il 1° posto a 5 giornate dal termine

Altro successo casalingo per l'11 di Mandorlini che supera i romagnoli mantenendo cinque punti di vantaggio sul SudTirol. Sabato (Covid permettendo) derby con la Triestina

Vittoria per il Padova che supera all'Euganeo 3-0 il Ravenna, consolidando la testa della classifica a cinque giornate dalla conclusione del campionato di serie C. I biancoscudati segnano un gol per tempo oltre a un rigore sul finale e conquistano 3 punti fondamentali in chiave promozione diretta in serie B.

Primo tempo

La squadra di Mandorlini (ancora squalificato) ci mette 29 minuti a scardinare la retroguardia ravvenate con il vantaggio dell'islandese Hallfredsson (al terzo gol stagionale). Il numero 9 biancoscudato sfrutta al meglio uno schema da calcio piazzato con un tiro dal limite col sinistro che va a infilarsi a fil di palo, trafiggendo Albertoni. Sul finale la formazione di casa sfiora il raddoppio con Chiricò che dopo aver superato due avversari al limite stampa la palla sul palo interno con la sfera che torna in campo. Nel complesso il Padova gioca un buon primo tempo senza strafare e controllando tutte le poche sfuriate ospiti.

Secondo tempo

Nella ripresa servono 9 minuti ai biancoscudati per trovare il secondo gol con Chiricò. L'esterno pugliese calcia una punizione magistrale con una traiettoria perfetta che supera la barriera e si insacca alle spalle di Albertoni. Alla mezzora del secondo tempo il Padova resta in 10 per l'espulsione di Pelagatti per un violento scontro di gioco ritenuto pericolo dal direttore di gara Simone Galipoì'. Gli ultimi 15 minuti la squadra di casa è costretto a soffrire ma nel recupero anche Papa viene espulso dopo aver steso Biasci: il direttore di gara concede il rigore, lo stesso giocatore si incarica di batterlo, il portiere respinge ma poi lui ribatte in rete per il conclusivo 3-0.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento