Sport

Calcio Padova retrocesso in Lega Pro, Penocchio scrive ai tifosi

Dopo l'ennesima sconfitta di domenica contro il Siena che ha decretato l'uscita della squadra biancoscudata dalla serie B, il presidente ha vergato una lettera di mea culpa per la disastrosa stagione

Diego Penocchio

"Il verdetto del campo ha sancito domenica la retrocessione della nostra squadra in Lega Pro, arrivata dopo un campionato di gran lunga al di sotto delle aspettative di tutti: società, tifosi, addetti ai lavori". Comincia dalla fine, dall'epilogo disastroso di una stagione che non è mai decollata in casa biancoscudata, Diego Penocchio, il presidente che da nemmeno un anno ha assunto le redini del Calcio Padova e che ha deciso di inforcare la penna e mettere nero su bianco alcune righe di mea culpa e bilanci indirizzandole ai tifosi che, negli ultimi tempi, non hanno perso occasione di dimostrare la propria profonda rabbia e delusione.

REWIND. "Al mio arrivo a Padova - procede quindi Penocchio cliccando per un attimo sul tasto rewind - contraddistinto da grande entusiasmo e dall’orgoglio di poter amministrare una società con più di cent’anni di storia, mai mi sarei aspettato di trovarmi in una situazione come questa, che mi addolora profondamente".

MEA CULPA E RESPONSABILITÀ."Come Presidente sono il primo che deve farsi carico di quanto accaduto - continua - e sento l’obbligo di porgere le mie scuse alle persone ed alle Istituzioni che oggi sportivamente soffrono per le sorti del Calcio Padova. Ora prevalgono il grande rammarico e la delusione per l'epilogo di questa stagione sportiva oltre che per il senso di responsabilità che sentiamo nei confronti di coloro che amano il Calcio Padova, ma già nei prossimi giorni - anticipa - ci sarà tempo e modo per individuare le specifiche responsabilità e motivazioni che ci hanno condotto a questo risultato e per creare i presupposti dai quali ripartire".
 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio Padova retrocesso in Lega Pro, Penocchio scrive ai tifosi

PadovaOggi è in caricamento