menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cittadella, che succede? Il poker servito della Salernitana sancisce la terza sconfitta consecutiva

I campani fanno valere il fattore campo: mai in partita la truppa di mister Venturato nonostante il gol della speranza di Gargiulo

Aveva ricominciato alla grande, inanellando tre vittorie in altrettante gare. Ora, però, ha davvero frenato di colpo: nuovo passo falso per il Cittadella, che dopo le sconfitte con Pisa e Crotone non rierse a rialzare la testa e perde 4-1 in trasferta contro la Salernitana.

La partita

La sfida dell'"Arechi" si sblocca al quarto d'ora grazie a Gondo, che è il più lesto di tutti ad avventarsi sulla palla respinta sul palo da Paleari dopo il colpo di testa imperioso di Di Tacchio. La truppa di mister Venturato prova a reagire ma senza successo, e allora i padroni di casa ne approfittano e raddoppiano con un eurogol di Lombardi, che approfitta di un pasticcio difensivo e con una pregevole rovesciata gonfia nuovamente la rete. Alla prima vera occasione, però, il Cittadella accorcia le distanze con Gargiulo, che sigla il suo primo gol in serie B con una "zuccata" sugli sviluppi di un calcio d'angolo e accende le speranze per la ripresa. Che invece è sempre di marca campana, tanto che al minuto 61 la Salernitana cala il tris: l'arbitro concede un calcio di rigore per fallo di Camigliano su Cicerelli, sul dischetto si presenta lo stesso centrocampista che si fa ipnotizzare da Paleari ma la palla schizza in zona Lombardi, che ringrazia e appoggia in rete. Frare e compagni sono tramortiti, e ad infliggere il colpo del ko a sei minuti dalla fine è Kiyine. Beffa finale: a un giro di lancette dal novantesimo Diaw si fa neutralizzare il rigore da Micai. E per il Cittadella è notte fonda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento