Sport

Calcio, un cinico Cittadella espugna lo stadio Adriatico: a Pescara termina 1-2

I granata si dimostrano "animali da trasferta": in vantaggio con Diaw, si fanno raggiungere da Zappa ma trovano il gol da tre punti su rigore con capitan Iori

L'anticipo sorride al Cittadella: la truppa di mister Venturato espugna lo stadio "Adriatico" battendo 1-2 il Pescara nella sfida valevole per la 24esima giornata di serie B.

La partita

Pronti via, e i granata passano subito in vantaggio: al sesto minuto Proia recupera palla e serve "bomber" Diaw, che ha la meglio su Bettella e batte Fiorillo con un destro che termina sotto alla traversa. I padroni di casa non ci stanno, e agguantano il pareggio un quarto d'ora dopo con Zappa, che vola in cielo e di testa trafigge Paleari. La partita si incattivisce, e nella ripresa diventa una vera battaglia vinta dal Cittadella grazie alla freddezza di capitan Iori, che alla mezz'ora mette a segno il rigore concesso dall'arbitro Illuzzi per fallo di Elizalde su Diaw.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, un cinico Cittadella espugna lo stadio Adriatico: a Pescara termina 1-2

PadovaOggi è in caricamento