rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Calcio

La mossa di Mirabelli, Andreoletti ad un passo dalla panchina del Padova?

L'ex tecnico del Benevento, bergamasco classe 1989, sembra vicino a diventare il nuovo allenatore della squadra biancoscudata. Domani alle 15:30 conferenza stampa di presentazione della nuova stagione allo Stadio Euganeo con il Presidente Francesco Peghin e l'ad Alessandra Bianchi

Per la fumata bianca, sembra, c'è solo da attendere l'ufficialità. Matteo Andreoletti potrebbe diventare il tecnico del Padova 2024-2025. Il condizionale è d'obbligo, anche se l'accordo con Mirabelli c'è e a scanso di ribaltoni ed imprevisti delle prossime ore, mai da escludere a queste latitudini, dovrebbe essere proprio il condottiero bergamasco a guidare il nuovo progetto biancoscudato. 

Niente da fare per Domenico Toscano, su cui è fortissimo il pressing di Bari e Salernitana, oltre del solito Catania pronto a mettere sul piatto un ingaggio di 130.000 euro annui per il tecnico calabrese. Il Padova prende altre strade e vira verso un profilo giovanissimo ed accattivante. In cerca di rilancio, esattamente come il Padova, dopo la deludente esperienza con esonero a dicembre proprio a Benevento nel corso dell'ultima campagna. Tradotto: ad Andreoletti potrebbero servire due elementi tendenti alla scarsità,  in questo momento, a Padova: pazienza e funzionalità.  

In primis il supporto societario in ogni fase stagionale, soprattutto all'inizio qualora arrivasse qualche sconfitta inaspettata, vedì il Mantova di quest'anno. Strettamente collegato a questo aspetto sarà anche il mercato, da compiere in modo scientidico, andando a cercare non solo "grandi firme" ma soprattutto giocatori funzionali al credo tattico, tecnico e fisico del giovane coach di Alzano Lombardo. Il compito di Andreoletti non sarà semplice, perché dovrà ridare entusiasmo ad una piazza in subbuglio, in aperta critica con il direttore Mirabelli a causa del mancato avanzamento nei playoff.  

Con la Pro Sesto, portata al quarto posto nella campagna 2022-2023, Andreoletti ha mostrato squarci di calcio ricco di modernità, proposta offensiva e fluidità. Flessibile tatticamente e non integralista, con il 4-3-3 e il 3-4-3 come sistemi di gioco di riferimento, l'ex Sanremese - tra le altre - è un allenatore in grado di valorizzare rose giovani, la sua Pro Sesto aveva 24,1 di media età, coniugando bel calcio ed ottimi risultati. Proprio quello di cui c'è disperato bisogno all'Euganeo. Intanto domani alle 15:30 all'Euganeo in conferenza stampa il Presidente Francesco Peghin e l'ad Alessandra Bianchi presenteranno le linee guida della nuova stagione biancoscudata. Ancora rimandato l'appuntamento con la stampa per ascoltare il ds Massimiliano Mirabelli. Probabilmente il dirigente biancoscudato parlerà a ridosso dell'inizio del ritiro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mossa di Mirabelli, Andreoletti ad un passo dalla panchina del Padova?

PadovaOggi è in caricamento