rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Calcio

Padova, Capelli: «Arrabbiati per questo pari, ora la classifica non dobbiamo vederla»

L'esterno di Torrente, autore del gol del momentaneo vantaggio, analizza la gara del Padova

Il suo gol non è bastato per portare a casa i tre punti, ma senza dubbio Alessandro Capelli è stato il migliore in campo dei biancoscudati contro il Lumezzane. Queste le sue dichiarazioni nel post gara in conferenza stampa: «Peccato per il risultato finale perché era una partita alla nostra portata, abbiamo subito il pareggio alla loro prima situazione pericolosa. Da domani ci rimboccheremo le maniche e penseremo alla prossima. Può capitare, purtroppo. Ci portiamo comunque un punto a casa.
Noi vogliamo sempre vincere in casa, anche per i tanti tifosi che ci seguono. Il pari non era nell'aria nel primo tempo. Peccato perché abbiamo avuto il tempo per recuperare nella ripresa, ma non ci siamo riusciti come magari era accaduto in altre situazioni in passato. Il Lumezzane ha avuto il vantaggio di averci affrontato giovedì scorso ed avevano le idee chiare in campo su cosa fare. Non possiamo fare gol ad ogni occasione. In passato è accaduto spesso, questa serata no. La rete? Mi piace quella situazione di gioco in cui incrocio con il destro, è andata bene. Ci ho creduto. Primo gol in casa? Vero, anche se volevo la vittoria. Scoramento? Direi che c'è più arrabbiatura. il nostro obiettivo è riprendere la vetta il prima possibile. Siamo a -4 dalla vetta? Non sono tanti, ma nemmeno pochi. La serie C è un campionato difficile, ogni partita è dura. Tra tre partite c'è lo scontro diretto con il Mantova, prima di Natale c'è la Triestina, credo la classifica vada vista tra qualche tempo. Felice per la titolarità ritrovata? Siamo un gruppo composto da tanti titolari. Chiaro che mi piacerebbe giocare sempre, ma Kirwan quando è sceso in campo ha sempre fatto bene. A me contro il Lumezzane è andata bene. Dedico il gol alla mia mamma e alla mia ragazza».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padova, Capelli: «Arrabbiati per questo pari, ora la classifica non dobbiamo vederla»

PadovaOggi è in caricamento