rotate-mobile
Calcio

Serie B: Cittadella, la carica dei 6000 contro il Genoa

34°turno di campionato per il Cittadella contro il Genoa di Gilardino. Cornice di pubblico importante al Tombolato, granata a caccia di punti per la salvezza, mentre il Genoa è lanciatissimo verso la serie A

Fare punti. Poco importa sia contro il Genoa, poco importa sia contro la squadra più in forma del campionato. Con questo imperativo il Cittadella di Gorini è pronto ad affrontare la sfida contro la squadra di Gilardino. Banale parlare di Davide contro Golia, molto più realistico raccontare di due squadre in momenti diversi dalla stagione. Il Cittadella è a digiuno di vittorie da 7 gare e cerca conferme dopo i segnali di risveglio contro il Cosenza. Serenità e consapevolezza nei propri mezzi per il Genoa di Gilardino, forte dei 30 punti raccolti da gennaio ad oggi e reduce da 4 vittorie e un pareggio nelle ultime cinque. Appuntamento alle ore 14:00 con almeno 6000 spettatori attesi al Tombolato per la 34°giornata di campionato. 2800 previsti da Genova, ma il resto del pubblico è tutto dalla parte degli uomini di Gorini. Ergo, serve una gara da Citta, servono i tre punti che mancano dallo scorso 25 febbraio,1-2 alla Ternana in rimonta grazie alla doppietta di Crociata.

Le formazioni

Un solo dubbio per Gorini: chi affiancherà Antonucci al centro dell'attacco? La risposta logica, guardando le ultime gare, sembra Maistrello, ma Gorini in conferenza ha fatto capire che uno tra Ambrosino ed Embalo potrebbe partire dall'inizio. Più facile il giocatore in prestito dal Napoli, meno facile l'ex Brescia. Alle spalle delle due punte, tutto sembra andare verso gli uomini che danno più garanzie. Kastrati in porta, Salvi, capitan Perticone, Frare e Giraudo in difesa. In mezzo al campo occhio alla verve di Mastrantonio, che insidia per una maglia da titolare Branca. Vita e Pavan sicuro, mentre a ridosso delle punte ecco Giovanni Crociata. Nelle ultime partite, la qualità del centrocampista scuola Milan è latitata. Contro il Genoa la gara ideale per sbloccarsi e ritrovare la magia del primo mese e mezzo in granata?

Il Genoa si presenta a Cittadella con due ritorni di spessore: in difesa Vogliacco, a centrocampo Sturaro. E se il primo è sicuro di partire dal 1', il secondo potrebbe accomodarsi in panchina e fare spazio ad una mediana a 5 composta da Sabelli, Frendrup, Badelj, Strootman e Criscito. Roba da serie A. In attacco ecco gli extraterrestri, con il duo Gudmundsson-Coda, mentre in difesa oltre al ritorno di Vogliacco, ecco Bani e Dragusin al suo fianco, con Martinez tra i pali. Arbitra Dionisi de L'Aqulia, coaudiuvato dagli assistenti Scatragli di Arezzo e Moro di Schio, con quarto uomo Marotta di Sapri. Al Var ci sarà Banti di Livorno, assistente Var Muto di Torre Annunziata.

Il resto della giornata

Le gare del 34° turno. Venerdì ore 20:30: Reggina-Brescia 1-2. Ore 14:00: Como-Ascoli, Parma-Cagliari, Perugia-Cosenza, Cittadella-Genoa, Modena-Spal, Frosinone-Südtirol. Sabato ore 16:15: Palermo-Benevento. Domenica ore 16:15: Pisa-Bari, Ternana-Venezia

Classifica: Frosinone 67, Genoa 63 (-1), Bari 57, Südtirol 52, Parma 48, Cagliari 48, Pisa 46, Reggina 46 (-3)*, Palermo 43, Modena 43, Ternana 43, Ascoli 42, Como 40, Venezia 39, Cittadella 37, Cosenza 37, Brescia 35*, Perugia 34, S.P.A.L 33, Benevento 30

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: Cittadella, la carica dei 6000 contro il Genoa

PadovaOggi è in caricamento