rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Calcio

Serie B, Cittadella-Cosenza: mister Gorini (conferenza stampa): "Bravi a rimettere in piedi la partita"

Tutte le dichiarazioni nella conferenza stampa post partita del mister del Cittadella Edoardo Gorini

Queste le parole del tecnico del Cittadella, Edoardo Gorini, nel post gara contro il Cosenza al Tombolato di Cittadella per il recupero della 19°giornata del campionato di Serie B BKT. Il match è terminato con il risultato di parità, 1-1: 

"Sicuramente qualcosa è mancato. L'aspetto legato al gioco sulla catena di sinistra è mancato. Sia Donnarumma, sia Mazzocco, potevano fare di più. Stesso discorso vale anche a destra. Quando le squadre vengono qua e si chiudono può diventare difficile fare quello che avevi preparato o avevi intenzione di proporre. Sappiamo che Branca è un giocatore importante per questa squadra. Dispiace questo pareggio perché abbiamo cercato di preparare la partita in modo diverso e loro ci hanno un po' sorpresi con il loro 3-5-2. Ci abbiamo messo un po' a trovare le misure. Sul gol subito, purtroppo Ciriello è partito dopo ed è una cosa che deve migliorare. È 2002, è un ragazzo intelligente, migliorerà anche questo aspetto. Logico che quando trovi giocatori più veloci di te, io da calciatore ero molto più lento di Ciriello ad esempio, come Caso, Diaw, Da Cruz deve partire un attimo prima. Errore di gioventù e lettura che con l'esperienza sparirà. Aldilà dell'episodio del gol, ha fatto la sua partita. Anche sull'espulsione di Kastrati c'è stata poca comunicazione, perché anziché andare in tre sul pallone, ci va solo uno oppure c'è una copertura in più. Il Cittadella è una squadra forte, ma ci sono delle carenze dal punto di vista di comunicazione e personalità. C'è da dire che non tutte le squadre, una gara simile, l'avrebbe rimessa in piedi come noi. Siamo stati bravi in questo e poi c'è stato molto equilibrio. Nel girone di ritorno è difficile fare punti perché trovi squadre come il Cosenza che ha preparato la gara per chiudersi e provare a ripartire. L'hanno fatto bene. A sensazione l'espulsione di Kastrati sembrava che quest'ultimo avesse preso la palla. Non ho rivisto l'episodio, ma l'arbitro era più vicino. Se fosse stata sbagliata la scelta, l'avrebbero corretta. Baldini aveva un problema al ginocchio anche a Vicenza. Abbiamo cercato di preservarlo in modo che questa infiammazione passasse. Era comunque in panchina Baldini, se ci fosse stato bisogno, sarebbe potuto entrare. Meglio così, questa settimana Baldini non si è mai allenato e credo che Beretta abbia fatto una gran partita, aldilà dell'assist. Io mi aspetto che restino tutti quanti. Per le questioni di mercato dovete parlare con il direttore generale Marchetti. Adorni e D'Urso via? Ci sono possibilità, perché sono due giocatori che hanno richieste, ma quest'ultime devono incastrarsi con il volere della società e soprattutto con le alternative che si trovano sul mercato. Sono entrambi due giocatori importanti e se vanno via dovranno essere rimpiazzati da giocatori altrettanto importanti. Il direttore conosce meglio di me tutte le dinamiche, l'importante è che domani sia finito questo mercato. Pontisso? Abbiamo Danzi e Pavan, quindi Pontisso non ci serve. Lores Varela è un giocatore che può ricoprire più ruoli. Trequartista e seconda punta qui in Italia, mentre la mezz'ala destra a piede invertito in Uruguay. In questi giorni l'abbiamo provato come giocatore più offensivo, poi come ho già detto è arrivato con molto entusiasmo ed è un giocatore che ci è sempre piaciuto. Penso possa darci una mano. Cerchiamo di ragionare una partita per volta, cercando di avere più giocatori a disposizione. Da martedì testa al Crotone e andare a vincere lì. Dovremo essere perfetti e correggere degli errori, rimboccandoci le mani. Giocare contro questo Cosenza? È stato difficile, ci hanno messo in difficoltà. Sono stati bravi, preparando la partita cercando di sfruttare la velocità che hanno davanti. Hanno segnato e rischiato di fare gol nella ripresa, ma siamo stati bravi a rimetterla in piedi. Sicuramente è stata una gara non facile. In 10 abbiamo tenuto - forse - meglio che in 11. Probabilmente perchè ci siamo ricompattati ancora di più."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B, Cittadella-Cosenza: mister Gorini (conferenza stampa): "Bravi a rimettere in piedi la partita"

PadovaOggi è in caricamento