rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Calcio

Serie B, Cittadella: mister Gorini (conferenza stampa) "I 3 punti contro il Cosenza sono fondamentali"

Ritorno in campionato al Tombolato per il Cittadella contro il Cosenza. Mister Gorini tratteggia la gara con i calabresi "C'è voglia di rimediare dopo la partita contro il Parma"

Ripartire dopo Parma. Con questo diktat mister Gorini ha presentato la gara contro il Cosenza al Tombolato di domenica 27 novembre alle ore 15.00. In palio 3 punti e forse un pezzettino di salvezza. Queste le parole del tecnico del Cittadella:

"C'è voglia di rimediare dopo la gara contro il Parma. Arrivavamo da un buon periodo e sinceramente avrei preferito giocare più. Esclusi i due squalificati, Cassandro e Branca, l'infermeria continua a restare affollata. Embalo ha lavorato con la squadra e sta crescendo di forma, ma non è ancora al top della forma. La mia intenzione è quella di convocarlo, ma un attacco influenzale ce lo tiene fuori anche domani. 

Dopo Parma abbiamo lavorato molto sulla testa dei ragazzi. Non ho ancora capito cosa sia successo al Tardini. Voglio escludere il calo di tensione, perché non siamo nelle condizioni per potercelo permettere. Abbiamo toppato la partita e i gol presi derivano da nostra incertezze. A Parma si può anche perdere, ma non nel modo in cui l'abbiamo fatto noi. In queste settimane abbiamo insistito sul fatto che contro il Cosenza è una gara molto importante.

I nostri centrocampisti non stanno segnando e, a dire il vero, nemmeno i nostri difensori. Negli altri anni qualche marcatura spuntava sempre fuori da questi settori, oggettivamente no. Le occasioni le creiamo, ma siamo poco lucidi o poco frenetici. Ci abbiamo lavorato in queste due settimane per migliorare questi dati, cercando di lavorare su portare più uomini in area di rigore. Serve più convinzione a livello mentale e poi aggiustare la mira, naturalmente. 

Domenica i tre punti contro il Cosenza sono fondamentali. In un modo o nell'altro bisogna farli, anche giocando una partita sporca. Non segniamo dal 10 settembre in casa ed è abbastanza grave. Contro la Spal e il Modena ci sono state le occasioni, ora dobbiamo fare qualche cosa in più tutti quanti per trasformarle in gol. 

Il rientro di Branca è importante e ricalca lo spirito del Cittadella, così come il ritorno di Cassandro. Siamo in attesa del rientro degli altri infortunati, per avere maggiori soluzioni. Il Cosenza arriva da una vittoria con il Palermo, in una partita non semplice. Gli uomini di Viali sono molto tecnici, di grande rapidità. Hanno due nostri ex come D'Urso e Camigliano, che conosciamo molto bene. Sono pericolosi e dopo il cambio del mister hanno aumentato l'attenzione in campo. Arrivano al Tombolato con entusiasmo e avranno voglia di fare punti. Non sarà un avversario semplice. 

D'Urso e Larrivey i più pericolosi? Vero, ma anche Brignola, Calò, quest'ultimo grande calciatore di punizione, o Merola, passato per la scuola di Zeman e un attaccante molto pericoloso nei tagli, sono giocatori da tenere d'occhio. Nel complesso il Cosenza è una squadra forte, a cui prestare la massima attenzione.

Asencio e Felicioli hanno ancora 2-3 settimane di attesa prima del rientro. Il recupero sta andando bene, vediamo come risponderanno nel momento in cui aumenteremo i carichi. Spero di averli il prima possibile. Da qui a Natale è un bel tour de force e dobbiamo mettere quanto più fieno in cascina possibile." 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B, Cittadella: mister Gorini (conferenza stampa) "I 3 punti contro il Cosenza sono fondamentali"

PadovaOggi è in caricamento