rotate-mobile
Calcio

Padova, mister Oddo: «Gruppo con fame. Siamo già partiti per arrivare il 18 maggio al top»

Secondo posto in cassaforte, ma la necessità di avere risposte dal gruppo squadra in vista dei playoff, a partire dalla trasferta a Fiorenzuola. Tutte le parole di Massimo Oddo in conferenza stampa della vigilia contro i piacentini di Tabbiani

Una settimana di silenzi e tranquillità, con ancora due partite per chiudere al meglio la stagione regolare. Alla vigilia della trasferta di Fiorenzuola, ininfluente in termini di classifica, mister Massimo Oddo vuole continuare a vedere progressi: tanto in campo quanto nell'approccio alla gara: «Belli sarà assente e non recupera. Nemmeno Varas sarà a disposizione, mentre Crescenzi non c'è. Varas è da riportare a livello fisico e monitorare. Con i giocatori a rischio squalifica? Questa giornata pochi condizionamenti, la prossima vedremo. Viene con noi il 2008 Targa per Fiorenzuola. Vedremo se servirà».

A livello tattico si prosegue sul solco del 4-3-3, con rotazioni per seminare nelle menti e nelle gambe di tutti i suoi principi di gioco: «È tutto molto semplice: chi può tirare il fiato lo farà. Poi sfrutteremo queste gare per dare minutaggio. Non regalo maglie a nessuno. Va in campo chi è fortemente motivato. Poi gestiremo certo, non ha senso non farlo in questo momento. Abbiamo due giocatori per ruolo, con poche differenze valoriali. La squadra sarà assolutamente competitiva. La vittoria è propedeutica per creare una mentalità vincente. Cosa mi aspetto? Voglio vedere qualcosa in più. Vedremo cosa succederà. In allenamento sto vedendo grande abnegazione ed impegno. Sono curioso di vedere i progressi in fase di possesso e non. Domani potrò rispondere meglio a questa domanda».

Ancora il nuovo allenatore del Padova. «Il Fiorenzuola? Sta recuperando tanti punti da dopo il cambio mister. Sono molto organizzato e giocano un buon calcio. Dobbiamo eguagliare la loro fame e voglia. Sappiamo che loro si giocano tanto, ma per noi ogni piccolo dettaglio ci permette di raggiungere uno stato mentale tale per affrontare al meglio i playoff. Capelli ha fatto spesso il quinto e credo possa fare anche il terzino. Con allenamento lo può fare. L'obiettivo è arrivare al top fisicamente per il 18 maggio. Ci stiamo lavorando al riguardo. L'idea della squadra è rimasta intatta, anzi è più positiva di quando la vedevo in tv. La priorità è vincere e gestire le forze del gruppo, portando tutti allo stesso livello. Non vogliamo fare brutte figure. Abbiamo l'obiettivo di vincere i playoff, ma quest'ultima passa da step come l'allenamento mentale in gare come quella contro il Fiorenzuola. Non vogliamo tralasciare nulla. Dobbiamo scendere in campo con più motivazione rispetto il Fiorenzuola. Sarà bello tornare dove ho mosso i primi passi da professionista dopo il settore giovanile. Zanellati? Potrebbe giocare. Voglio gente che sta dentro al gruppo, che sappia che posso cambiare opinione e possa scegliere. Le occasioni dell'Atalanta? Gli errori possono essere di tutti, al netto della forza degli avversari. Le partite di calcio le vince chi sbaglia di meno. Donnarumma ci ha salvato tre gol ed è un valore aggiunto».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padova, mister Oddo: «Gruppo con fame. Siamo già partiti per arrivare il 18 maggio al top»

PadovaOggi è in caricamento