rotate-mobile
Calcio

Il Padova non muore mai: Belli regala un punto d'oro contro la Pergolettese

Belli risponde a Mazzarani a 4' dalla fine, permettendo ai biancoscudati di raccogliere un pareggio importantissimo in quel di Crema. Annullato un gol a Varas al 90', che sembrava regolare. Gli uomini di Torrente scivolano a -2 dalla vetta occupata dal Mantova, ma restano senza sconfitte in campionato

Un punto is megl' che nada. Prendiamo in prestito un vecchio refrain di una nota pubblicità di un gelato negli anni 90', per analizzare questo pareggio per 1-1 nel Monday Night del Voltini tra Pergolettese e Padova. Partiamo dalle buone notizie di serata: gli uomini di Torrente sfatano (a metà) il tabù Voltini, portano a 15 la striscia positiva, record, mantengono l'imbattibilità in campionato e segnano la nona rete nell'ultimo quarto d'ora. La news amara è una soltanto, molto pesante: i biancoscudati tornano a -2 dalla vetta. Niente di irreparabile in questa fase, sia chiaro, anche se la Pergolettese arrivava da tre sconfitte di fila.

La squadra di Abbate, squalificato in tribuna, non ha demeritato, facendo il Padova, ergo mettendo fisicità, intensità, tante fame e grande decisione nelle seconde palle. Ingredienti semplici, sempre efficaci in terza serie.  Alla fine è Belli a togliere le castagne dal fuoco a Torrente, con una grande rete sotto l'incrocio, al termine di un'azione avviata dallo stesso 4 biancoscudato con un intercetto poco oltre il cerchio di centrocampo. 

Poi chiaro, la cronaca racconta di un gol annullato al 90' a Varas che lascia molti dubbi, un possibile rigore non accordato a Delli Carri nel primo e uno a Liguori più sfumato nella ripresa, un palo di Bortolussi. Vista ai punti, meglio il Padova, al tempo stesso è giusto riconoscere come il Padova abbia iniziato a giocare solo dopo lo schiaffo rifilato da Mazzarani al 67', abilissimo nel finalizzare una ripartenza dei suoi con un tiro a giro dal limite. Torrente nel post gara ha aggiunto il carico da novanta, tutelando i colori biancoscudati: «Si va sulla luna, non si può mettere il VAR in Serie C? Ci sono società che fanno investimenti importanti, che poi vengono condizionate da errori arbitrali». Sembra autoanalisi, sa tanto di difesa d'ufficio pubblica per i suoi. Giovedì 30 novembre si ritorna in campo in Coppa Italia, negli ottavi di finale contro il Lumezzane. Vincere può essere la migliore medicina per rimettere in sesto le cose.

Questo il tabellino della gara del Voltini:

PERGOLETTESE-PADOVA 1-1

PRIMO TEMPO 0-0

MARCATORI Mazzarani (Pe) al 22' s.t., Belli (Pa) al 41' s.t.

PERGOLETTESE (3-5-2)
Soncin 6; Tonoli 6,5, Arini 5,5, Lambrughi 6; Bariti 6, Mazzarani 7 (dal 35' s.t. Piu s.v.), Artioli 6, Aucelli 5,5, Capoferri 6(dal 11′ s.t. Cerasani 5,5); Caia 5,5 (dal 25′ s.t. Jaouhari 5,5), Guiu Vilanova 6,5(dal 35' s.t. Caccavo s.v.)
PANCHINA Cattaneo, Doldi, Andreoli, Tacchinardi, Schiavini, Bignami, Bozzuto
ALLENATORE Curioni (Squalificato Abbate) 6

PADOVA (3-5-2)
Donnarumma 6,5; Delli Carri 6,5, Crescenzi 6, Belli 7 (dal 48' s.t. Perrotta s.v.); Kirwan 5,5 (dal 24′ s.t. Capelli 6), Fusi 5,5 (dal 10′ s.t. Cretella 5), Radrezza 5,5, Varas 6,5,  Villa 6; Bortolussi 5,5 (dal 10′ s.t. Liguori 6), Palombi 6
PANCHINA Rossi, Zanellati, Perrotta, Dezi, Bianchi, Granata, Favale, Toldo
ALLENATORE Torrente 6

ARBITRO: Domenico Leone di Barletta 5,5
ASSISTENTI DI LINEA Nigri-Capriuolo

ESPULSO dal 46' s.t. Cretella (Pa) rosso diretto per gioco scorretto

AMMONITI Artioli (Pe), Guiu Villanova (Pe), Bortolussi (Pa), Fusi (Pa), Mazzarani (Pe), Jaouhari (Pe) per gioco scorretto

NOTE paganti 1.276. Tiri in porta 4-5. Tiri fuori 2-4. In fuorigioco 0-1. Angoli 4-6. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 6'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Padova non muore mai: Belli regala un punto d'oro contro la Pergolettese

PadovaOggi è in caricamento