menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Canottieri, cordata di imprenditori regala una “Ferrari d'acqua dolce”

Il varo dell'imbarcazione, costata 14 mila euro, ieri mattina, nella darsena del circolo, con le neo campionesse italiane del quattro di coppia junior. Rossi: "Con questa barca si toglieranno molte soddisfazioni"

Una “Ferrari d'acqua dolce”, così è stata ribattezzata la nuova imbarcazione regalata al circolo della Canottieri di Padova da una cordata di imprenditori padovani. 11 metri di lunghezza per 52 chilogrammi di peso. Un gioiellino tecnologico costruito in fibra di carbonio con innovativi scalmi ad ala, un tipo di scalmo, là dove poggiano i remi, costruito in modo da restituire il 100% della forza e del dinamismo prodotti dagli atleti, consentendogli di migliorare le prestazioni.

LA CORDATA. 14 mila euro il costo dell'imbarcazione - un quattro di coppia – spesa sostenuta dalla cordata guidata da Mario Di Natale (proprietario del ristorante Antico Brolo), Nicola Lodi (broker assicurativo) e dall'ex pilota di formula uno e socio della Canottieri Riccardo Patrese.
 
L'INAUGURAZIONE. Il varo ieri mattina nella darsena della Canottieri, con tanto di rituale della rottura della bottiglia. Presenti le neo campionesse italiane del quattro di coppia junior (Margherita Amistà, Stefania Gobbi, Elisa Luisetto, Elena Boaretto). "Sarà una soddisfazione veder gareggiare in Italia e in Europa questa imbarcazione – ha dichiarato il vicesindaco Ivo Rossi - Considerato il livello delle atlete penso che con questa barca si toglieranno molte soddisfazioni".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento