Capitan Schiavon ancora con l’Antenore Energia Virtus Padova

Sarà la undicesima stagione, di un uomo simbolo di questa squadra: cresciuto nel settore giovanile, protagonista della promozione in B ed ora da tre stagioni capitano

L’Antenore Energia Virtus Padova ha comunicato il rinnovo contrattuale fino al 2021 per il capitano neroverde Federico Schiavon. Sarà la undicesima stagione, di un uomo simbolo di questa squadra: cresciuto nel settore giovanile, protagonista della promozione in B ed ora da tre stagioni capitano.  Un giocatore dall’imprescindibile apporto dal punto di vista dell’esperienza all’interno dello spogliatoio, ma un elemento spesso determinante anche in campo nei momenti più delicati della stagione.

Ambizioni

«Sono felice di poter restare un altro in questa società che sento come casa mia. Sono qui per dare una mano alla squadra e mettermi a disposizione del coach, impegnarmi sempre al 100% in ogni allenamento e farmi trovare pronto se ci sarà bisogno. Ambizioni per l’anno prossimo? C’è voglia di fare bene ma dovremo restare umili perché il campionato è sempre duro e soprattutto ancora non si sa bene che squadra saremo e che avversarie troveremo. Anche per questo da febbraio non ho mai smesso di allenarmi tra mountain bike e - nelle ultime settimane - anche palestra. Personalmente sono consapevole di quello che posso dare alla squadra: se c’è da giocare gioco e cerco di farmi trovare pronto, se c’è da fare panchina lo accetto per il bene della squadra, per me l’importante è sempre lavorare con serietà e ottenere i risultati come collettivo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Partenze

«La partenza di Piazza? C’è dispiacere perché è un grande giocatore e perché io e lui siamo grandi amici anche fuori dal campo. Bene invece la riconferma di un elemento del calibro di Ferrari e l’arrivo di due giovani di talento come Bocconcelli e Barbon. Fondamentale poi anche la permanenza di coach Rubini. Si tratta di un allenatore formidabile nel preparare in ogni dettaglio la partita e in questa sua voglia di non lasciare nulla di intentato probabilmente siamo simili: con lui ho un grande rapporto e dopo tre stagioni vissute insieme ormai ci capiamo con uno sguardo».   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Sr 308, morti il 19enne alla guida dell'auto e il camionista

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • «Il suo reparto è in lutto con noi tutti»: infarto fatale per Elena, 39enne infermiera padovana

  • Mister Italia 2020: un 27enne di San Martino di Lupari vola in finale

  • Giro d'Italia 2020: nuova data per la tappa di Monselice, inserita l'ascesa al Roccolo

  • Vaccino anti-Coronavirus, pronta a partire la sperimentazione in Veneto: l'annuncio della Regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento