Cittadella, esordio amaro

Esordio amaro per i granata che vengono sconfitti al Tombolato per tre a zero dallo Spezia

Tre gol, subiti tutti nella ripresa. Non è partito bene il Cittadella che ha subito una sonora sconfitta casalinga. Un passo falso inatteso, non certo un campanello d’allarme. 

Mister Venturato

Le reti sono a firma di Ricci, Galabinov e Mora dopo un buon primo tempo da parte dei granata. Lo spiega bene mister Venturato: “Abbiamo fatto una buona partita nel primo tempo, sinceramente non mi so spiegare il black-out avuto nella ripresa. Purtroppo se regali tre gol con gravi errori come abbiamo fatto noi è difficile poi rimanere in partita: di sicuro sarà un aspetto su cui dobbiamo lavorare perché la Serie B è un campionato difficile e che non lascia spazio a questo tipo di errori. Dobbiamo lavorare e fare più attenzione nella fase difensiva, sarà importante ricominciare con l’atteggiamento giusto già da lunedì perché sabato abbiamo una partita difficile. Nel primo tempo oggi non abbiamo concesso nulla, e abbiamo visto nella ripresa cosa succede se molliamo la presa e se non siamo propositivi. Sotto l’aspetto dell’atteggiamento e dell’interpretazione della gara, non mi è piaciuto quanto fatto dalla squadra nel secondo tempo. L’importante è capire gli errori fatti e lavorare per non ripeterli”

Spezia

Di tutt’altro umore il mister dello Spezia, Italiano: «Secondo tempo da grande squadra; voglio che i miei ragazzi riescano ad imporre il loro gioco contro qualunque avversario» ha detto Italiano, l’allenatore ligure. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trattore trancia un tubo di gasolio: la perdita fa scoprire l'allacciamento abusivo

  • Stroncato da un malore: imprenditore muore nell'azienda fondata quarant'anni fa

  • Tremendo schianto fra tre mezzi: centauro trentenne muore in ospedale

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Vintage Festival, festa dell’uva e del vino, incontri culturali e sagre: il weekend a Padova

  • Evasione fiscale: le fiamme gialle confiscano 500mila euro di beni a un imprenditore

Torna su
PadovaOggi è in caricamento