menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cittadella-Padova 1-4 | Derby con poker per ringraziare Dal Canto

Al Tombolato una doppia doppietta (perdonateci il gioco di parole) di Cuffa e Ruopolo assegna dopo 4 anni il derby ai biancoscudati. Per il Padova doppia vittoria: contro i granata, certo, ma di più per la presenza di Dal Canto in panchina

Doveva essere derby, e derby è stato. Tanti gol (di cui uno fantasma), tanta adrenalina e il solito espulso a cui gli avversari dei biancoscudati sono ormai abbonati: è un Padova che al solito fa “arrossire” chi ha di fronte.

Gli ospiti si presentano al Tombolato con un Succi in meno, bloccato da un infortunio che durerà ancora a lungo nonostante le speranze (nel miracolo) di vederlo in campo a breve, ma con un Dal Canto in più che ha recuperato dopo l’operazione per calcoli renali dei giorni scorsi. Non c'è che dire una bella vittoria per lui, in tutti i sensi. Il Cittadella, invece, è orfano di Di Nardo, ex biancoscudato, anche lui ancora bloccato da un’ infortunio.

IL MATCH. Il Padova parte come di consueto a testa bassa cercando subito di mettere in difficoltà gli avversari. E infatti Cuffa in campo dal primo minuto porta in vantaggio i biancoscudati già al 17’: mischia in area dopo un calcio d’angolo l’argentino indovina il pertugio vincente e la mette dentro.

I granata non subiscono, però, il colpo e trovano un pareggio piuttosto dubbio pochi minuti dopo: Gasparetto colpisce di testa su punizione di Vitofrancesco, la palla viene deviata da Pelizzoli ma secondo la terna arbitrale il pallone era già entrato: gol fantasma ma tant’è il Cittadella pareggia.

LA SVOLTA. Sul finire del primo tempo, però, le sorti della partita cambiano ancora una volta e sono i biancoscudati a tornare in vantaggio con Ruopolo, sfruttando un bello schema su punizione: pallone eccezionale di Cutolo per l’accorrente Legati sulla fascia che serve Ruopolo. L’attaccante non sbaglia e il Padova fa 1-2.

Da quel momento i granata sembrano perdere la bussola e pur cercando più volte la via del pareggio trovano solo l’ennesimo centro di Cuffa questa volta con la specialità della casa: colpo di testa su corner di Marcolini. 1-3. Ruopolo sul finale trova anche il poker, sempre di testa. La partita è ormai compromessa per i granata e l’espulsione di Schiavon (dubbia) non è che un brutto neo in più.

Statistiche ribaltate: dopo quattro anni il Padova saluta Cittadella con la vittoria in tasca.

LE PAGELLE

CITTADELLA   1
PADOVA          4


CITTADELLA: Cordaz, Vitofrancesco, Gasparetto, Pellizzer, Branzani, Maah (40'st Busellato), Job,  De Vito, Schiavon, Di Carmine, Bellazzini (21' st Di Roberto)
All.: Foscarini

PADOVA: Pelizzoli, Legati, Schiavi, Trevisan, Renzetti, Marcolini (41'st Jidayi), Italiano, Cuffa (25'st Osuji), Drame, Ruopolo, Cutolo (21'st Cacia)
All.: Dal Canto

Arbitro: Riccardo Tozzi di Ostia LIdo
Espulsi: 28’ st Schiavon
Marcatori: 18'pt Cuffa, 22'pt Gasparetto, 43'pt Ruopolo, 23'st Cuffa, 37'st Ruopolo


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento