Sport

Covid-19: lutto nel mondo del ciclismo, morto a 80 anni lo storico dirigente Flavio Milani

Conosciuto per essere stato vice presidente vicario della federazione italiana, era stato per anni responsabile del Velodromo Monti, lascia la moglie Neris

Il Coronavirus miete un'altra vittimima illustre. E' morto a Padova la mattina di Pasquetta Flavio Milani, ottantenne, dirigente veneto del ciclismo che per anni aveva guidato lo storico Velodrmo Monti. 

Storia del ciclismo

Monti è stato per lunghi anni vicepresidente vicario della Federazione Ciclistica Italiana: ex funzionario amministrativo dell'Enel, sposato con la Nives, storica segretaria del Team Liquigas di Roberto Amadio, nel 1956 è stato uno dei soci fondatori del Gs Cartura Nalin, è stato presidente della commissione tecnica nazionale e regionale nonché vicepresidente e segretario del comitato veneto. E' stato alungo responsabile organizzativo del velodromo Monti di Padova ed era stato insignito della stella d'oro al merito sportivo del Coni.

Il ricordo

«Lo ricordo con grande affetto - ha osservato il presidente del Comitato Veneto, Igino Michieletto - perché è stato uno dei punti di riferimento di tutto il nostro movimento. Lo avevamo visto lo scorso dicembre in occasione della cerimonia delle premiazioni del Ciclismo Veneto ed era felicissimo, quasi imbarazzato, perché gli avevamo consegnato il riconoscimento alla carriera per ringraziarlo di tutto il lavoro svolto a favore del nostro amato sport. Ripeto lui che era sempre spontaneo e sincero ma quella volta era apparso piuttosto emozionato perché probabilmente non se lo aspettava e anche le sue parole di ringraziamento erano state pronunciate con commozione. Era stata poi la signora Nives, sua moglie, a 'spingerlo' a salire sul palco per riceverlo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19: lutto nel mondo del ciclismo, morto a 80 anni lo storico dirigente Flavio Milani

PadovaOggi è in caricamento