Debutto positivo per Davide Dimetto della padovana Irontech Motorsport a Bassano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Nonostante la classifica finale del trentaquattresimo Rally Città di Bassano lo veda al quinto posto di classe S2000 e lontano dalla vetta, il bilancio di Davide Dimetto, nuovo acquisto del team padovano Irontech Motorsport al “Mundialito Triveneto” è da archiviarsi con un buon segno positivo.

IL DEBUTTO

Per il pilota bolognese, affiancato da Simone Fraccaro alle note, si trattava infatti di un esordio: dopo aver guidato per la prima volta la Peugeot 207 Super 2000 al termine della passata stagione sugli atipici sterrati del Prealpi Master Show, al Bassano si consumava il debutto con la potente trazione integrale d'oltralpe su asfalto.

UNA GARA IN SALITA

Un contesto non agevole, uno degli eventi più tecnici e selettivi dell'intero panorama rallystico nazionale, ha visto Dimetto prendere confidenza con la 207, speciale dopo speciale, aumentando sensibilmente il passo dalla prima alla seconda tornata. Dopo un primo giro cauto il portacolori di Irontech Motorsport ha migliorato il proprio score, in quasi tutti i crono in programma, centrando quello che era l'obiettivo dichiarato alla vigilia.

LA PAROLA AL PILOTA

“Il Rally Città di Bassano è una gara stupenda, - commenta Dimetto - con prove speciali bellissime e con un'organizzazione molto efficiente. È sempre bello poter partecipare a eventi così importanti. Dal canto nostro abbiamo cercato di prendere sempre più confidenza con una vettura davvero impegnativa sull'asfalto. Va molto forte e, alla nostra prima uscita, non potevamo nutrire nessuna ambizione se non quella di portare a termine la gara, con l'unico intento di farci più chilometri possibili e imparare. Anche se nel secondo giro siamo partiti con un treno di gomme usate, siamo riusciti a migliorare sensibilmente, di circa una quindicina di secondi, il tempo sulla Valstagna, considerata l'università dei rally. Nelle prove successive abbiamo patito un po' l'usura delle gomme ma ci siamo divertiti tanto. Voglio ringraziare di cuore il team Pascoli perchè ci ha fornito un mezzo al top e, soprattutto, ci è stato molto vicino e ci ha dato consigli utili per cercare di progredire. La 207 è uno spettacolo”.

IL PROSSIMO FUTURO

Con la stagione agonistica 2017 che si avvia alla conclusione, per Dimetto e Irontech Motorsport non è ancora giunto il momento di appendere il casco al chiodo. In questi giorni si sta definendo la concreta possibilità che il driver bolognese si presenti ai nastri di partenza del Prealpi Master Show, per mettere a frutto l'esperienza maturata nella passata edizione, con un particolare occhio di riguardo alla preparazione fisica. “Al Bassano ci siamo resi conto di quanto la 207 sia impegnativa, - aggiunge Dimetto - e noi, che non siamo professionisti, abbiamo lavorato sino al giorno antecedente la gara, pagandone le conseguenze. Eravamo molto provati a fine gara e, parlando anche con altri equipaggi, siamo stati, in tanti, contenti che l'ultima speciale sia stata annullata. Da qui in avanti lavoreremo per cercare di essere al via del Prealpi Master Show. Si tratterebbe della terza uscita con la 207 Super 2000, nonché la seconda nella stessa gara. Staremo a vedere”.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento