menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padova-Vicenza emozioni me reti bianche, finisce 0-0 il derby all'Euganeo

Bella posticipo lunedì sera, con i biancoscudati che dominano buona parte del match, ma non trovano la sere. Sul finale Candido sfiora il gol vittori, ma al triplice fischio è 0-0

Finisce a reti inviolate Padova-Vicenza, derby notturno della quarta giornata del girone B di serie C. Partita piacevole all’Euganeo, coi biancoscudati che hanno dominato per buona parte del match, sfiorando sul finale due volte la rete. Al termine il risultato è di 0-0 davanti a un pubblico di altra categoria.

SPETTACOLO SUGLI SPALTI.

Derby senza reti ma con cornice magnifica all’Euganeo dove i 9.500 tifosi presenti hanno reso l’ambiente elettrico per tutti i 90 minuti di gioco. Scenografia spettacolare all’ingresso delle squadre in campo con due “sciarpate” nei settori più caldi e la scritta 1910, anno di fondazione dei biancoscudati, in tribuna Est Prima del fischio d’inizio un minuto di silenzio per le vittime dell’alluvione a Livorno e per la scomparsa dell’ex Panzer Humberto Rosa. Per tutto il primo tempo è stato il Padova a domanire con almeno tre nitide occasioni da rete: la più grande al 13esimo quando Cappelletti di testa ha messo di poco a lato, poco più tardi con Capello da fuori area ha calciato a lato. I biancoscudati non sono riusciti a concretizzare la mole di gioco espresso e all’intervallo la gara è ancora ferma sullo 0-0

RIPRESA BLOCCATA.

Nella ripresa subito un brivido con il Padova che reclama un rigore per fallo su Belingheri, ma l’arbitro gli mostra il giallo per simulazione. L’impressione è che il penalty ci fosse. Poi per i primi venti minuti della ripresa succede gran poco. Il walzer dei cambi sortisce pochi effetti e per vedere il primo sussulto di marca ospite bisogna aspettare il 68esimo con un diagonale di Beruatto che Bindi respinge in angolo. Sul finale due clamorose occasioni per i biancoscudati: prima un contropiede con quattro passaggi viene sventato da Salifu, poi Candido calcia un diagonale a fil di palo. Nei quattro minuti di recupero non succede più niente, al triplice fischio sono applausi per tutti.

Padova Vicenza 2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento