Tennis, serie B: tra Plebiscito e Tc Padova un pareggio che vale come una vittoria

Un pareggio che vale come una vittoria per i capitani Giorgio Zanzarin, Cecilia Barbiero e Alessandro Paunescu, ma che ancora non da la certezza matematica di passaggio al tabellone

Come ci si poteva aspettare alla vigilia, un derby tutt’altro che semplice quello disputato domenica 19 luglio fuori casa sui campi del TC Padova tra la squadra padrona di casa e il Centro Sportivo Plebiscito, conclusosi in assoluto pareggio. Il Centro Sportivo Plebiscito è partito subito in svantaggio per 2 a 0: nulla può la spagnola Claudia Hoste Ferrer, 21enne di Barcellona classificata 502 WTA, contro un’Eleonora Alvisi (2.3) in grande spolvero (6/0 6/1 il risultato finale), mentre combatte Federica Arcidiacono (2.2) contro la forte giocatrice rumena Oana Georgeta Simion (2.2 e 437 WTA), cedendo per 6/0 7/6 al termine di una vera e propria battaglia e quasi due ore di tennis di altissimo livello.

Vivaio del plebiscito

Il punto della patavina Gloria Ceschi (2.4), “vivaio” del C.S. Plebiscito, contro la giovane Alice Benvegnù (2.5) è davvero importantissimo: la tensione, soprattutto inizialmente, è evidente. Gloria cede il primo set per 7/6 ma dal secondo set alza il livello del proprio gioco e chiude agilmente per 6/0 10-5 al super tie-break finale. In svantaggio per 2 a 1, il Plebiscito schiera il doppio certezza di questo campionato: Federica Arcidiacono e Gloria Ceschi non hanno nessun problema a superare Maria Elena Camerin, giocatrice e capitana del TC Padova (con un best ranking di 41 WTA in singolo e 33 WTA in doppio) e Alice Benvegnù, conquistando con un netto 6/1 6/2 il punto del pareggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come una vittoria

Un pareggio che vale come una vittoria, per tutta la squadra e per i capitani Giorgio Zanzarin, Cecilia Barbiero (capitana/giocatrice) ed Alessandro Paunescu, ma che ancora non da la certezza matematica di passaggio al tabellone ad eliminazione diretta valido per la promozione in A2 (dove si giocheranno due giornate, andata e ritorno): le due squadre patavine sono difatti prime del girone a pari merito, con i medesimi incontri vinti, e da regolamento Federale la determina della prima classificata sarà effettuata “a sorteggio pubblico”. Una seconda possibilità, per entrambe le squadre, è il passaggio del turno in quanto “miglior seconda classificata” di tutti i gironi. La continuazione di questo campionato, dunque, si saprà martedì 21 luglio alle ore 11.00, in seguito al sorteggio pubblico in sede federale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Sr 308, morti il 19enne alla guida dell'auto e il camionista

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • «Il suo reparto è in lutto con noi tutti»: infarto fatale per Elena, 39enne infermiera padovana

  • Mister Italia 2020: un 27enne di San Martino di Lupari vola in finale

  • Giro d'Italia 2020: nuova data per la tappa di Monselice, inserita l'ascesa al Roccolo

  • Vaccino anti-Coronavirus, pronta a partire la sperimentazione in Veneto: l'annuncio della Regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento