menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esordio da sogno di Alia Aduna Padova nella prima giornata di B2 Femminile: netto 3-0 casalingo

Prestazione da incorniciare, vittoria rotonda contro Laserjet Orgiano, tre punti in classifica: il miglior modo di ricominciare ad assaggiare le emozioni del campo dopo quasi un anno di stop

Esordio da sogno di Alia Aduna Padova che schianta 3-0 il Laserjet Orgiano nella prima giornata di B2 Femminile. Per dirla con coach Annalisa De Felip, partita quasi perfetta della compagine di Casalserugo, guidata al successo da una super Volpin (17 punti), padrona indiscussa delle battaglie a rete. Prestazione da incorniciare, vittoria rotonda, tre punti in classifica: il miglior modo di ricominciare ad assaggiare le emozioni del campo dopo quasi un anno di stop. Per il primo impegno ufficiale della stagione coach Annalisa De Felip schiera Alia Aduna Padova con Tonina alzatrice e Asquini opposto, Volpin e Celegato centrali, Miecchi e Rampazzo in posto quattro, Cavalera libero. Le scelte di Giorgio Viale, tecnico del Laserjet Orgiano: Trissino-De Paoli in diagonale, Ostuni-Bertelle in posto tre, Marconcini-Canazza schiacciatrici, Perin libero. Arbitrano la sfida i signori Riccardo Callegari e Federica Davanzo di Treviso.

La partita

Buono start di Aduna che scatta 1-4 su servizio di Asquini. Imprecisa e fallosa Orgiano, la fuga di Alia prosegue con il buon turno in battuta di Volpin: time out ospite sul 9-3. Altro impatto positivo dai nove metri, stavolta di Tonina, Alia vola a più otto (12-4). Gran lavoro ai fianchi dei laterali patavini, Rampazzo chiude uno scambio infinito e Viale deve interrompere nuovamente il gioco (14-5). La squadra di coach De Felip sembra concentrata (ottima Miecchi in questa fase), ma Orgiano scalpita per provare a tornare in partita: 20-14, primo time della serata per il tecnico locale. Quello vicentino è solo un fuoco di paglia, Alia riprende la cloche in mano e viaggia spedita verso il traguardo: l’ultimo timbro è di Volpin a muro, 25-15, 1-0.
Si riprende, più o meno, con la stessa musica. Orgiano ha sostituito De Paoli con Cappellotto, mentre Aduna resta invalicabile a muro con Volpin e Asquini, 3-0. Finalmente una reazione concreta delle ospiti, che ci stanno mettendo più difesa che possono (4-4). Dopo qualche giro a vuoto di troppo, Alia sistema la battuta e, con Tonina prima (ace) e Miecchi poi, mette del buon fieno in cascina: 11-7, time Viale. Vendetta delle ex, Canazza in attacco e Bertelle al servizio ricuciono lo strappo (12-12), ma Miecchi e Volpin ristabiliscono subito le distanze: 16-13, secondo tempo richiesto da Orgiano. La spinta vicentina si è già placata, Volpin impone la sua legge sotto rete e consegna il doppio vantaggio ad Alia: 25-18, 2-0.
Terzo set, l’equilibrio dura giusto fino all’8-5 di Volpin che convince coach Viale al cambio di regista: fuori Trissino per Marchetto. Tocca a capitan Cappellotto provare a riportare in quota le vicentine (10-9), Aduna, però, reagisce di forza sulla battuta di Rampazzo (13-9). Sbandata pericolosa di Orgiano, Viale richiama di corsa le sue ragazze in panchina (16-11). È un time out senza esiti, Alia impugna saldamente le redini della gara, con Asquini a darle sostanza in posto due. Si intravede ormai il traguardo e dopo undici mesi di attesa l’arrivo non potrebbe essere più dolce: 25-18, 3-0 Alia Aduna Padova.

01. Aduna-Orgiano 3-0 - Attacco di Francesca Volpin-2

Grande gioia per coach Annalisa De Felip al termine del match: «L’ho detto alle ragazze prima della partita, la motivazione più forte oggi era tornare in campo e vivere queste emozioni bellissime. Abbiamo disputato una gara quasi perfetta, soprattutto in cambio palla perché la ricezione ha funzionato benissimo e il palleggiatore ha potuto distribuire come voleva. Ci credevamo molto, venivamo da un bellissimo periodo tra allenamenti e amichevoli, e le ragazze hanno interpretato la partita con determinazione. Sono contenta perché ho tredici atlete su cui posso contare in qualsiasi momento e penso che possiamo dire la nostra in questo campionato: ci proveremo senz’altro». Protagonista di un ottimo esordio in maglia Aduna Caterina Miecchi, che racconta così la sua partita: “Aspettavamo da tantissimo questo momento, eravamo davvero cariche per cominciare alla grande la stagione e per fortuna è stato un inizio positivo. Abbiamo vinto 3-0 con una bellissima prestazione secondo me; ora, però, subito testa alla prossima partita”.


TABELLINO

Alia Aduna Padova-Laserjet Orgiano 3-0 (25-15, 25-18, 25-18)


Battute punto/errori: Aduna 2/8, Orgiano 1/9; Ricezione: Aduna 55%, Orgiano 45%; Attacco: Aduna 36%, Orgiano 26%; Muri punto: Aduna 13, Orgiano 6.


Alia Aduna Padova: Volpin 17, Miecchi 10, Asquini e Rampazzo 8, Celegato 7, Tonina 3, Boscolo 0, Grandis, Avanzo, Tiozzo e Azzolin NE; liberi: Cavalera e Varagnolo. Coach: Annalisa De Felip.


Laserjet Orgiano: Canazza e Marconcini 8, Cappellotto 6, Ostuni e Bertelle 5, De Paoli 2, Marchetto 0, Capparotto, Donadello e Quagiotto NE; liberi: Mencarelli e Perin. Coach: Giorgio Viale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento