ExtraOrdinaryLadiesWeek, il golf per le donne con Giulia Sergas

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Giulia Sergas ha tatuati sul braccio i cinque cerchi delle Olimpiadi per ricordare sempre l'emozione e l'energia di un'esperienza indescrivibile.
Proprio in onore dello storico ritorno, dopo oltre cent'anni, del golf femminile alle Olimpiadi e la prima volta di quello italiano, Giulia, atleta del Golf della Montecchia, sarà madrina dell'ExtraOrdinaryLadiesWeek, una settimana dedicata alle donne e allo sport, in programma da lunedì 26 a venerdì 30 settembre con lezioni gratuite dalle 10 alle 11, dalle 13 alle 14 e dalle 17.30 alle 18.30, mettendo a disposizione coach e attrezzature così da essere accessibile a tutti.

"È importante far conoscere il golf, perché è uno sport che può dare moltissimo sia in termini sportivi che umani. La mia passione per il golf e l'incredibile esperienza vissuta a Rio ho voluto tatuarle sul braccio con i cinque cerchi simbolo di questo grandissimo appuntamento in cui veramente lo sport unisce i popoli" commenta Giulia.
Continua poi Maria Paola Casati, promotrice dell'iniziativa: "È vero che è uno sport individuale ma, in tempi frenetici come i nostri, offre ritmi più umani, inoltre, non c'è un vero avversario, la sfida è con il campo e con se stessi, per questo è forse il più democratico degli sport, possono competere anche donne e uomini insieme, perché la fisicità è una minima parte nella strategia di gioco".

Sarà Giulia a tenere alcune lezioni di golf e, per gli appassionati sportivi, proporrà il seminario "I segreti del gioco corto".
Il programma della settimana si completa poi, giovedì 29 settembre con il EWGA il torneo dedicato alle donne manager, che si svolgerà in un altro dei golf del gruppo PlayGolf 54, il Golf Club Frassanelle.
Sono previsti omaggi per le donne che parteciperanno e l'esposizione di prodotti per la salute e integratori dall'azienda Agel.

L'ATLETA

Giulia Sergas è tornata in Europa dopo ben quattordici anni negli States ed è già impegnata nel Ladies European Tour.
A fine stagione ha lasciato il tour americano LPGA per riapparire dove la sua carriera è iniziata nel 2000.
"Dopo quattordici anni di impegno e sacrifici, la voglia è quella di poter trasmettere la mia esperienza alle giovani golfiste. L'emozione delle olimpiadi è stata incredibile, unica. Sul campo da golf non è andata come volevo ma è stata comunque una svolta di vita.
Giocare sul tour europeo è un ottimo compromesso per continuare la mia passione. Il mio desiderio è quello di allenare le giovani emergenti del golf, perché ho tanto da dare e da condividere" afferma la campionessa.

Tra un impegno e l'altro è tornata ad allenarsi a Padova nel Golf Club della Montecchia, dove sta già coltivando la sua dote di coach.
"Il Golf è uno sport per tutti, perché ognuno può viverlo a suo modo, molto adatto anche per i bambini perché aiuta nella concentrazione e nell'autocontrollo, insegna il rispetto degli altri, dei tempi e della natura oltre ad essere una buona occasione di socializzazione. Sul campo da golf in America si concludono molti affari, perché lì, sul green, vedi veramente come le persone affrontano le difficoltà" conclude Giulia.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento