Mercoledì, 19 Maggio 2021
Sport

Giorgia Meneguzzo è vice campionessa italiana juniores di Kata. Ottimo settimo posto agli assoluti maschili di Giovanni Leccese

Giorgia Meneguzzo è vice campionessa italiana juniores di Kata. Ottimo settimo posto agli assoluti maschili di Giovanni Leccese.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Due giorni intensi di gare al Palasport di Ostia (18 e 19 aprile 2015) hanno decretato i migliori atleti e atlete d'Italia 2015 (juniores e seniores), in una disciplina assai particolare e difficile come il Kata.

Complessa soprattutto per la difficoltà di coniugare tecnica e forza fisica, eleganza e potenza: è sufficiente una piccola imprecisione per perdere l'equilibrio e rovinare il lavoro di mesi, forse anni. A Roma però il Leccese Team-Karate do Noventa non ha deluso le aspettative della vigilia soprattutto in campo femminile e alla fine la regina del gruppo è stata proprio lei, Giorgia Meneguzzo, che si è confermata anche per il 2015 vice-campionessa italiana per la categoria juniores, cedendo in finale solo ad un vero e proprio "mostro" sacro: la nazionale e campionessa europea di categoria Terryana D'Onofrio. Il podio juniores si completa con un'altra atleta che pur essendo tesserata con altra società, è un prestito di lusso per la squadra seniores del Karate do Noventa: quella Francesca Reale che è andata a podio anche nella gara seniores.
Un bis che purtroppo non è riuscito a Giorgia, complice anche qualche decisione arbitrale discutibile nei primi kata della poule dell'atleta padovana. Giorgia Meneguzzo è allenata da Elisa Cogo, con la supervisione di Giovanni Leccese.
Bene anche Rachele Simeoni, fermata in poule anche lei da una decisione arbitrale un po' dubbia.

In campo maschile, tra i seniores, va segnalata l'ennesima grande prova del Maestro Giovanni Leccese che ha sfiorato il podio, confermando con il settimo piazzamento l'appartenenza al nucleo degli atleti più forti d'Italia. Un risultato che sta comunque stretto a Giovanni Leccese che ha affrontato la trasferta di Ostia con grande determinazione e la convinzione di poter fare un'ottima gara anche se con una fastidiosa tallonite che non l'ha mai mollato.
Gli assoluti maschili 2015 sono stati vinti, come da pronostico della vigilia, dal veneto Mattia Busato, ma per Giovanni Leccese non sembrano essere ancora maturi i tempi per "appendere le scarpe al chiodo". Buona la prova del giovane Filippo Previato, giunto anche lui settimo, mentre Marco Stoppa stenta ancora a trovare una sua collocazione e una sua dimensione tra gli atleti di spicco italiani. Sfortunata, infine, la prova di Nicholas Di Sario, che ha perso l'equilibrio e ha terminato quasi subito la sua gara.

Gli assoluti di kata di Ostia hanno confermato l'ottimo stato della scuola di Karate della nostra regione, con Padova tra le realtà più in vista, sia in campo maschile che in quello femminile. In attesa degli appuntamenti agonistici di maggio (primo fra tutti il 16 Open d'Italia di Sesto San Giovanni, in programma il 9 e 10 maggio), va segnalata la nuova convocazione l'1 maggio ai raduni delle nazionali giovanili di kata, maschile e femminile, di alcuni atleti del Leccese Team: Angela Arena, Elena Ercolin, Rachele Simeoni e Dejan Gacic.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorgia Meneguzzo è vice campionessa italiana juniores di Kata. Ottimo settimo posto agli assoluti maschili di Giovanni Leccese

PadovaOggi è in caricamento