Sabato, 13 Luglio 2024
Sport Selvazzano Dentro / Via Montecchia, 12

Giovani golfisti crescono: grandissimo successo per l'U.S. Kids Venice Open

Disputato sui campi del Golf della Montecchia, Golf Frassanelle e Terme di Galzignano Course: partecipanti dai 6 ai 18 anni da ogni parte del mondo, ecco l'elenco completo dei vincitori

Un autentico spot per il golf. Grandissimo successo per la quarta edizione dell’’U.S. Kids Venice Open, evento organizzato da U.S. Kids Golf in collaborazione con i circoli padovani di PlayGolf54, vale a dire Golf della Montecchia, Golf Frassanelle e Terme di Galzignano Course.

La competizione

La competizione è per importanza la seconda gara internazionale di golf giovanile in Europa, preceduta solo dalla Scozia. Quest’anno la sfida è stata ancora più interessante visto la validità per le classifiche del W.A.G.R. World Amateur Golf Ranking. Grandi campioni del golf hanno trovato i loro esordi proprio in questi tornei e ogni anno, attraverso le gare di qualifica, la U.S. Kids forma anche le squadre dei migliori giocatori in rappresentanza dell’Italia alle trasferte ai Mondiali in Usa e agli Europei in Scozia. Importante la presenza di Ian Randal, Chief Executive della PGA of Europe, organizzazione che ha stretto un accordo di collaborazione con la U.S. Kids Foundation per lo sviluppo del golf tra i giovani.

Venice Open 2018 (2)-2

I vincitori

Molti i vincitori, in base alle diverse categorie di gioco: tra i più piccoli under 7 Mattia Pagani di Piacenza per i boys e Honorine Nobuta da Honolulu USA per le girls. La Francia si è aggiudicata la categoria maschile 8 anni con Thomas Battie e quella femminile 10 anni con Juliette Demeaux da Parigi. Vittoria invece tutta italiana per la categoria dei 9 anni con Edoardo Sluga - veneto di Altavilla Vicentina - e Arianna Zavotti di Piacenza, Giovanni Binaghi di Roma si aggiudica invece la categoria 11 anni seguito da Lamberto Francescutti e Giovanni Manassero. L’Olanda conquista il primo posto per i 10 anni maschili con Denny Kloeth di Arnheim, per i 12 vince Aarnav Nath di Dubai Emirati Arabi mentre per i 13 si classifica al primo posto Rorisang Nkosi dal South Africa mentre per le ragazze cat. 11 anni il Canada vince con Elise Liu da Richmond. Salendo di categoria la Germania ha soddisfazione con Felix Schulz per i 14 anni seguito a ruota da Enrico De Luca e Matteo Cozzi Corina, ottimi atleti del Golf della Montecchia, che stanno ottenendo grandi risultati a livello internazionale (in particolare Cozzi, in serie positiva con molte vittorie tra cui quella al 2nd Junior Road to The 2022 Ryder Cup), mentre per le ragazze di 12 anni Helen Briem di Nurtingen e Katharina Anglett di Boblingen per i 13-14 anni. Per i junior 15-18, gli atleti più grandi, si afferma la Federazione Russa con il primo posto di Egor Erochenko di Rostov, seguito dagli italiani Pietro Bonamin e Raul Cortesi. Da rilevare che con questo piazzamento Pietro Bonamin di Asiago si è aggiudicato anche il premio “Teodoro Soldati”, riservato al miglior italiano in gara. Per le ragazze sempre in rilievo la Russia con Alisa Khokhlova di Mosca seguita dalle italiane Andreina Pupadangelo e Lavinia Romito.

I premi FairPlay e le iniziative correlate

Presente anche l’ICS Istituto per il Credito Sportivo che in coerenza con la propria mission ha messo in palio premi per il fairplay, vinti da Lorenzo Gramegna di Rovigo e Lucia Szkutta dall’Austria (categoria 11), Martina Verna di Roma (girls 12), Harris Fleming dagli UK (boys 9) e per la cat. 10 anni da Duccio Vanni di Cecina e da Guendalina Faggi di Firenze. Il Venice open per il secondo anno si è svolto sotto l’egida di GEO (Golf Environment Organisation) Foundation, che attraverso l’iniziativa GEO OnCourse, ha candidato il Venice Open 2018 ad essere, in assoluto, il primo evento internazionale di golf dedicato ai Juniors in corsa per la certificazione ambientale GEO. Anche grazie alla presenza di Jonathan Smith, Chief Executive di GEO, i giocatori, le loro famiglie e gli spettatori sono stati sensibilizzati e coinvolti sulle tematiche ambientali. Tra queste, la collaborazione con il Museo padovano Esapolis, che ha anche permesso di avviare il Progetto “Operation Pollinator”, mirato a favorire l’attività degli insetti impollinatori nei rough dei percorsi di golf, soprattutto quelli del Montecchia già gestiti a Biogolf e detentori per il 2018 del Premio mondiale ”IAGTO Sustainability Awards”.

Venice Open 2018 (1)-2

La manifestazione e la raccolta fondi

Quattro giorni di sole, natura e golf con il Patrocinio di Comune di Padova Assessorato allo Sport, Provincia di Padova, Regione del Veneto, Golf in Veneto, Consorzio Marca Treviso, dei Comuni di Galzignano Terme, Rovolon e Città di Selvazzano Dentro e Coni Veneto. A sostenere l’evento di grande valore sportivo, culturale e turistico i partner ICS Istituto per il Credito Sportivo, Chervo’, Zerbetto Srl, Adagio, JSH Hotels & Resorts Terme di Galzignano Resort e Hotel Piroga. Media Partner Golf & Turismo e Golf Today. L’edizione di quest’anno ha avuto una grande inaugurazione proprio a ferragosto, con il lancio dei paracadutisti della Squadra italiana di paracadutismo sportivo A-Team, anticipata dalle coreografie del quasi ventennale gruppo Majorette Palladio Dance di Dueville e dalla musica della Banda San Michele Arcangelo di Montemerlo che vanta una tradizione di 150 anni. L’evento U.S. Kids Venice Open, è stato anche occasione, per raccogliere fondi per Team for Children Onlus impegnata al sostegno dei bambini e delle loro famiglie in cura presso il l’Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale di Padova,che ha recentemente inaugurato la TeenZone.

Venice Open 2018 (3)(1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani golfisti crescono: grandissimo successo per l'U.S. Kids Venice Open
PadovaOggi è in caricamento